MOTOLOGY

WSSP THAI – PROVE LIBERE : MAHIAS AL COMANDO

Cambia il mese, cambia continente, cambia round.. ma al comando c’è sempre e solo lui.
Lucas Mahias ha deciso di ripartire con la stagione nel miglior modo possibile: stando davanti sin dalla prima sessione di prove libere.
Con il tempo di 1’37.469 il francese campione del mondo, nonchè vincitore della prima gara in Australia, si è imposto su altre due Yamaha.
La prima, quella di Randy Krummenacher, e poi quella del compagno di squadra Federico Caricasulo.
Lo svizzero rispetto alla prima sessione di giornata è riuscito a migliorare il crono di  2 decimi abbondanti, che lo hanno riportato a soli 34 millesimi da Mahias.
L’italiano ha messo in atto la stessa strategia dell’avversario che lo precede: è sceso sotto la barriera dell’1.38 ed ha migliorato fino a recuperare ben mezzo secondo.

Il primo di quello che sarebbe il gruppo degli inseguitori è Jules Cluzel, quarto, sempre con Yamaha che paga poco più di 3 decimi.
A seguire West, Okubo, Cortese e all’ottava posizione provvisoria Raffaele De Rosa, che è riuscito a migliroare leggermente il suo crono nella seconsa sessione.
In chiusura della Top15 troviamo anche Ayrton Badovini che, a differenza del compagno di squadra De Rosa, fatica di più a trovare feeling.

Il fatto che i primi 10 piloti siano racchiusi in meno di un secondo, e che il quindicesimo paghi solo +1.192 fa intuire solamente una cosa: che anche questo weekend, seppur orfani di Kenan Sofuoglu (a casa per sistemare definitivamente gli infortuni di Phillip Island e Magny Cours 2017), ci divertiremo..senza dubbio.

A seguire i risultati completi della prima giornata.

Credits: WorldSBK.com

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply