MOTOLOGY

JEREZ WSS: UN VAN DER MARK MONDIALE

jerez_vd_mark_champion_2014

Gara spettacolare a Jerez e titolo anticipato per l’olandese della Honda.

 Jerez – Nessuno si sarebbe mai aspettato una gara così tirata anche se, parlando di Supersport, non ci sono mai sicurezze .

La gara è bizzarra sin dalla partenza; Van Der Mark parte benissimo ma alla prima curva sbaglia la staccata e va lungo.

Entra per primo Marino, seguito da Zanetti, Jacobsen e Cluzel .

Sofuoglu parte dalla pit lane, a causa del regolamento legato al numero di motori utlizzati, ed ha il solo obiettivo di recuperare più posizioni possibili .

Cluzel, in estrema difficoltà per tutto il weekend inizia la sua gara da vero combattente sin da subito, rischiando dalle prime curve

Per più volte, durante il corso della gara, perderà metri e posizioni a causa di problemi al cambio.

Zanetti cerca di fare la sua gara e recuperare metri su Marino, impedendogli la fuga.

Il gruppo di testa rimane compatto nei primi giri, contando più di 10 piloti in meno di un secondo .

Cluzel e Van Der Mark iniziano le loro rimonte, mentre Zanetti, da buon compagno di squadra, cerca di aiutare e rallentare il francese della MV Agusta .

L’olandese del Team Pata decide di superare entrambi i piloti che lo precedono, inziando la rimonta sui due piloti Kawasaki in testa, Marino e Jacobsen .

Cluzel insegue Van Der Mark e poche curve dopo decide di mettergli le ruote davanti .

Da metà gara in poi inizia la bagarre fra i due contendenti al titolo .

Cluzel, in netta difficoltà con la sua moto, cerca in qualsiasi modo di lottare e affidarsi alla dea bendata .

Il pilota francese riesce a mettersi in testa alla corsa ma, a causa di una marcia non inserita va largo e viene passato da Marino e VDM .

La lotta si fa un affare per due; Marino sembra quasi non esserci perchè l’olandese ed il francese continuano a superarsi a vicenda .

Marino va lungo al sedicesimo giro, lasciando libera strada ai due piloti in bagarre.

Dopo continui sorpassi si arriva alla fine del diciottesimo giro dove Cluzel scivola e consegna a Van Der Mark la gara e il titolo mondiale .

Podio e mondiale meritato per il magico Michael Van Der Mark, seguito da Patrick Jacobsen e Florian Marino, che rivedremo in pista a Misano settimana prossima sulla moto2 di Simone Corsi, infortunato .

Sesto posto per Lorenzo Zanetti, seguito da Roberto Rolfo; top10 per il Team San Carlo Puccetti Racing con nono Nocco e decimo Tamburini .

Un punto per Christian Gamarino, quindicesimo; diciassettesimo Menghi e diciannovesimo Bussolotti .

Caduti nel corso della gara De Rosa, Roccoli e Marconi.

Complimenti al neo iridato Michael Van Der Mark che, a questo punto, pur rimanendo nello stesso team scenderà in pista, la prossima stagione, sulla Honda Sbk, presumibilmente di Jonathan Rea, già certo di non proseguire con il team Ten Kate.

Per Motology.it Federica Merotto @Faith_46

Classifica Jerez Supersport World Championship 2014

01- Michael van der Mark – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – 19 giri in 33’34.503
02- PJ Jacobsen – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – + 0.363
03- Florian Marino – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – + 0.508
04- Jack Kennedy – CIA Insurance Honda – Honda CBR 600RR – + 0.960
05- Kev Coghlan – DMC Panavto Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 2.951
06- Lorenzo Zanetti – Pata Honda World Supersport Team – Honda CBR 600RR – + 4.639
07- Roberto Rolfo – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – + 5.860
08- Ratthapark Wilairot – Core PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 6.460
09- Alessandro Nocco – San Carlo Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 10.477
10- Roberto Tamburini – San Carlo Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 10.875
11- Dominic Schmitter – HAGN-SKM Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 16.916
12- Vladimir Leonov – Rivamoto – Honda CBR 600RR – + 18.066
13- Kenan Sofuoglu – San Carlo Puccetti Racing – Kawasaki ZX-6R – + 19.253
14- Valentin Debise – Com Plus SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 20.916
15- Christian Gamarino – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – + 23.624
16- Ferran Casas – Team Torrento – Yamaha YZF R6 – + 28.001
17- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 28.392
18- Tony Covena – Kawasaki Intermoto Ponyexpres – Kawasaki ZX-6R – + 44.443
19- Marco Bussolotti – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 47.116
20- Matt Davies – AARK Racing – Honda CBR 600RR – + 1’05.177
21- Alexey Ivanov – DMC Panavto Yamaha – Yamaha YZF R6 – + 1’05.265
22- Nacho Calero Perez – CIA Insurance Honda – Honda CBR 600RR – + 1’05.737

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply