MOTOLOGY

LAGUNA SECA WSBK – GARA 2 : REA, IL MOSTRO DELLA LAGUNA

[tps_header][/tps_header]

Dall’America nessuna novità: Jonathan Rea è ancora imbattibile, e stavolta dedica i suoi successi a Dan Kneen e Adam Lyon, mostrandosi un grande uomo prima di un grande pilota.
A placarlo ci ha provato Eugene Laverty, pole man della domenica, che è riuscito a mantenere la testa della corsa per la prima parte di gara per poi lasciare il passo al nord irlandese.
Per l’irlandese invece arriva il primo podio con Aprilia, dopo anni di insuccessi e difficoltà: una gara difficile ma gestita con esperienza e forza da uno dei piloti più talentuosi del circus della Superbike.
A centrare nuovamente il podio è Chaz Davies, secondo, che ha tentato il recupero su Rea facendo partire la sua corsa verso la vittoria troppo tardi.

Una gara particolarmente noiosa se non fosse stato per la battaglia finale fra Alex Lowes e Michael Van Der Mark, quarto e quinto al traguardo, che dimostrano oltre che una forza dei due piloti in questione anche una grande crescita del team. I due giovani piloti sembrano aver inserito la marcia giusta, e la stagione è ancora lunga.

Sesta posizione per Xavi Fores, seguito da un ottimo Jordi Torres, che torna a portare la MV Agusta nelle posizioni che contano.
Irriconoscibile Tom Sykes, ottavo alla bandiera a scacchi, che non ha praticamente visto iniziare la sua corsa e che non ha trovato modo di migliorare il suo corso.
Nona posizione straordinaria per Jake Gagne, primo pilota Honda, che è riuscito a chiudere davanti a Loris Baz.

Buona la prestazione di Karel Hanika, sostituto di Ondrej Jezek, giunto in quattordicesima posizione dietro ad uno sfortunato Leon Camier, autore di una caduta nei primi giri di gara e di una successsiva rimonta. Round sfortunato per l’inglese di Honda che potrà rifarsi fra due settimane a Misano, per cercare di recuperare i punti persi in questo round.

Monta a 0 il bottino-punti di Lorenzo Savadori (sia in gara1 che in gara2) caduto oggi, così come quello di Marco Melandri e Patrick Jacobsen, sempre più in difficoltà.
Non è partito per la seconda manche Toprak Razgatlioglu, non dichiarato fit to race, dopo la brutta caduta di ieri e la frattura all’alluce sinistro.

Il mondiale torna fra due settimane, e torna in Europa.. a casa nostra: Misano! VI ASPETTIAMO!

A seguire i risultati completi.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply