MOTOLOGY

WSBK – ROUND 01 : SAVADORI IN POLE PROVVISORIA

[tps_header][/tps_header][tps_header][/tps_header]

Lorenzo Savadori sigla il tempo più veloce di queste giornate di prove fra test e libere,.. ma attenti dietro

Quanto ci avreste scommesso di vedere un italiano a capoclassifica della combinata delle libere? E quanto avreste scommesso sul nome di Melandri, dopo gli ottimi tempi ottenuti nei test?
E invece no, a stupire durante la notte italiana è stato Lorenzo Savadori che è riuscito a siglare un 1’30.407, tempo più veloce ottenuto da lunedì ad oggi.
Il ragazzo di Aprilia ha ottenuto il crono negli ultimi minuti delle prove, mettendo a segno un ottimo giro secco. Sul passo c’è ancora da lavorare.
Ma il fatto che in terza posizione ci sia un’altra Aprilia, quella del compagno di squadra Eugene Laverty, è un ottimo segnale che conferma la crescita del 2017 e il buon lavoro in sessione invernale.

A dividere questa coppia un inglese che è rimasto a capo classifica (o comunque fra le prime posizioni) per tutta la durata delle prove.
Jonathan Rea? Tom Sykes? No, Leon Camier; la mina vagante che queso fine settimana potrebbe fare il colpaccio.
Staccato di 3 decimi da Savadori, l’inglese sembra però esser messo mesglio sotto il punto di vista di passo gara anche se c’è da abbassare il ritmo di qualche decimo.
Partire però con una seconda posizione ipotetica è già un bell’inizio.

Quarto Tom Sykes,  seguito da Jonathan Rea che, a diffferenza di tutti, ha un passo gara invidiabile ma un tempo sul giro da migliorare.
Segue, ad un solo millesimo, Marco Melandri.

Leggermente attardato Michael Van Der Mark: settimo tempo per lui, ed un GAP che supera i 7 decimi.
Il suo copagno di squadra, Alex Lowes, riesce a conquistare l’accesso alla Superpole2 senza girare nelle FP2 a causa di una caduta che lo relega al box per l’intera durata del turno, ma centrando un discreto giro nelle FP3 (unico suo turno su asfalto asciutto).

Ottavo e nono sono Xavi Fores e Chaz Davies che, al momento, non sembra esser riuscito a trovare il feeling giusto con la sua Panigale.

Fuori dai primi 10 sono Gagne, Razgatlioglu, Torres, Ramos e Mercado.
Sedicesimo ed attardato Loris Baz, protagonista di una caduta che lo ha già tolto dal 100% della forma.

A seguire la classifica completa.

 

 

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply