MOTOLOGY

QATAR SUPERPOLE: GIUGLIANO SHOW

Qatar_Giugliano_Superpole_2014

Qatar_Giugliano_Superpole_2014

Pole al pilota romano della Ducati, Aprilia fuori dai riflettori

Doha – Le luci illuminano l’asfalto ed il circuito poi, tutto intorno, è buio. E’ questo lo scenario con cui va a formarsi la griglia di partenza degli ultimi due round stagionali della Superbike.

La lotta al titolo è ancora apertissima fra Sykes e Guintoli, e l’atmosfera è pesante. Lo stress viene nascosto dai due contendenti che cercano di scaricarsi sull’asfalto .

La sessione di qualifica inizia con un Melandri, protagonista e protagonista di tante discussioni da Magny Cours, in Superpole1.

Il ravennate sembra in difficoltà dall’inizio delle prove libere e non appare semplice mettere a posto la sua Aprilia nemmeno nei primi 15′ di prove

Riesce a prendersi il posto per l’ingresso in Superpole2 senza molti problemi, a differenza di Salom che deve tirare negli ultimi minuti per potersi mettere davanti a Barrier e Canepa .

A fine turno viene esposta red flag, per un terribile highside di Barrier, l’ennesimo spaventoso incidente dell’anno per il pilota francese, pilota della BMW EVO, che però si rialza sulle sue gambe senza problemi .

La Superpole2 parte con i tempi buoni di Sykes e Giugliano che, con la gomma da gara, centrano subito il giro giusto .

Sykes, seppur veloce, sembra perdere molto terreno nel quarto intertempo .

Il breve turno non ha nessun colpo di scena, fino agli ultimi minuti dove inizia ad illuminarsi il live timing : sono più di 4 i piloti a segnare degli intertempi sotto al miglior giro .

Giugliano e Baz lottano a distanza; il francese ferma il crono a 1’57.281 mentre l’italiano migliora, fino ad arrivare al 1’57.033 .

Buon giro di Sykes, che non ha brillato come al suo solito, e in ombra le Aprilia .

Prima casella alla Ducati numero 34, seguita dalle Kawasaki di Baz e Sykes.

Quarta piazza per Davies che si troverà in seconda fila con Guintoli e Haslam.

Settimo tempo per Jonathan Rea, scivolato senza conseguenze negli ultimi secondi, seguito da Melandri e Laverty .

Decima casella per Elias, undicesima per Lowes e dodicesima per Salom, primo pilota EVO in griglia .

Dalla quindicesima casella partirà Alessandro Andreozzi, con la Kawasaki EVO, mentre dalla ventunesima ci sarà, Claudio Corti che non è riuscito a qualificarsi ieri, anche a causa di problemi tecnici .

Appuntamento DA NON PERDERE domani dalle 15.45 con il warm up e con le due gare che incoroneranno il nuovo campione del mondo alle 17 e alle 20.

Per Motology.it Federica Merotto @Faith_46

Giugliano_Toseland_Qatar_pole_2014

Davide Giugliano riceve il premio per la Superpole in Qatar da James Toseland


Notice: Undefined variable: user_ID in /home/tidirium/public_html/motology.it/wp-content/themes/gameday/comments.php on line 48

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply