MOTOLOGY

SUPERPOLE A PORTIMAO: SYKES SHOW

Superpole_Sykes_Misano_1

Nella calda giornata portoghese la pole và all’inglese della Kawasaki

Portimao – Sole,caldo e vento forte contrario alla direzione del rettilineo : queste sono le condizioni in cui si sono svolte le due sessioni della Superpole della Superbike .
All’inizio dei primi giri lanciati viene subito esposta la bandiera rossa .
Caduta tra la curva 8 e la 9 per Claudio Corti ; il pilota comasco è stato portato fuori dalla pista in barella ma le condizioni non sono sembrate preoccupanti sin da subito.
Dopo la visita al centro medico, sono state escluse fratture ma è stato confermato un importante trauma cranico; proprio per questo Claudio è stato trasportato all’ospedale più vicino per fare una TAC che escluda qualsiasi danno importante .
Dopo poco meno di 10 minuti è stata riaperta la pitlane per permettere ai piloti di continuare il turno di qualifica .
Quasi subito ci son stati problemi per Toni Elias che non è più rientrato in pista dopo un improvviso stop della sua moto .
A sette minuti dalla fine, ottimo salto in avanti di Niccolò Canepa, dopo i turni di prove libere non brillanti.
Salom, rimasto in ombra fino a 5 minuti dalla fine, comincia a accumulare decimo dopo decimo portandosi in testa alla classifica e ottenendo il primo pass per entrare in Superpole2 .
Sylvain Barrier sembra poter togliere la prima posizione a Salom ma, a causa di un errore, si deve accontentare della seconda posizione che, però, lo porta comunque al secondo turno .
Casella di partenza numero tredici per Badovini domani, seguito da Niccolò Canepa.
Diciottesimo Andreozzi e diciannovesimo lo sfortunato Corti mentre russo, sostituto di Scassa, partirà dalla ventunesima posizione .

In Superpole 2 invece il turno inizia subito in modo folle ; tutti i piloti spingono sin dall’inizio senza migliorare però i tempi delle FP3, a causa del caldo e delle diverse condizioni .
Nei primi minuti partono bene le Honda, mentre le Ducati sembrano sempre soffire nel quarto intertempo .
Sylvain Barrier, mettendosi in scia a Guintoli riesce a fare un giro record, e ottiene in terzo tempo a 9 minuti dalla fine .
Tom Sykes si mette subito a tirare e mettere tutti gli avversari in fila .
Suo rimane il miglior tempo fino a che Rea non prova l’attacco alla pole con la gomma morbida e riesce, per pochi millesimi, a mettersi in testa .
Cambio gomma anche per Sykes che, dopo il giro di lancio e a pochi minuti dalla fine, riesce a riprendersi la prima posizione abbassando il tempo dell’inglese della Honda di quasi 5 decimi .
A 10 secondi dalla fine Davies inizia il suo ultimo giro con il quale riesce a strappare la terza piazza a Melandri .
Sykes, Rea, Davies e Melandri, seguiti da Baz, Guintoli, Laverty e ottavo Giugliano .
Decimo, e primo pilota EVO, Sylvain Barrier con la BMW del Team Motorrad Italia mentre dodicesimo, e secondo EVO, David Salom .

Appuntamento con la Superbike a Portimao domani per il warm up  alle 09,55 e gara1 alle 13,00

Per Motology.it Federica Merotto @Faith_46

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply