MOTOLOGY

Yakhnich Motorsport lascia il Mondiale, MV Augusta rileva tutto

MV_Agusta_Corti_01

MV_Agusta_Corti_01

Ufficializzato oggi quello che da tempo si mormorava nei paddock del Mondiale SBK: Yakhnich Motorsport lascia le corse ed MV risponde rilevando la squadra

La conferma di quanto già si mormorava nei paddock SBK è arrivata quest’oggi da Varese: Yakhnich Motorsport lascia il Mondiale ed MV Agusta Motor S.p.A. rileva tutte le attività del team, impegnato tanto in Superbike, quanto in Supersport.

La prima “botta” per Yakhnich Motorsport e, indirettamente, per MV era arrivata lo scorso 30 Aprile, quando la FIM comunicò un verdetto disciplinare emesso nei confronti del Team Manager della squadra russa, Claudio Corsetti, reo di aver mantenuto un comportamento lesivo nei confronti di un altro team per quel che riguarda la gestione di alcuni piloti. A nulla è valso il ricorso di Corsetti, tanto che il 16 giugno la C.A.F ha rigettato il suo appello confermando, invece, il decreto di sospensione cautelare emesso dal giudice unico cautelare.

Ed oggi, invece, la conferma ufficiale dell’abbandono di Yakhnich Motorsport e il passaggio di consegne con MV Agusta, nelle parole di Giovanni Castiglioni: “Abbiamo raggiunto importanti traguardi con la F3 nel Mondiale Supersport e stiamo continuando ad investire nello sviluppo della F4 per il mondiale Superbike in previsione del nuovo regolamento 2015; vogliamo aumentare sensibilmente i nostri impegni ed investimenti nelle corse per raggiungere nella prossima stagione, in entrambi i campionati, obiettivi ancora più rilevanti“.

La “nuova gestione” del Team MV sarà chiamata all’opera fin dall’attuale round SBK in programma a Misano dove sono confermati Claudio Corti in Superbike, Jules Cluzel in Supersport e, new entry, Massimo Roccoli in Supersport al posto del russo Vladimir Leonov, pilota in forze al TeamYakhnich Motorsport, fin dalla sua prima apparizione nel Mondiale.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply