MOTOLOGY

Imola: SUPERSPETTACOLO E POLE DI REA

Rea_Imola_SP_2

Rea_Imola_SP_2

Ad Imola è Jonathan Rea,  il pilota del team Pata a comandare, ma gli italiani sono pronti a dar battaglia

Imola – Sull’asfalto italiano, è andata a concludersi poco fa la pole position della superbike, che è stata icca di sorprese.

Nel primo turno, nel quale i primi due piloti classificati ottengono l’accesso alla Superpole vera e propria, è sicuramente da sottolineare la prestazione di Goi, che è rimasto con la sua Ducati tagliato fuori per pochi decimi.

A passare sono stati invece i soliti due protagonisti EVO ovvero Canepa e Camier, che hanno continuato la battaglia anche nel secondo turno, dove l’italiano ha avuto la meglio.

La pole è andata Jonathan Rea, pilota di punta della Honda del Team Pata, col tempo di 1.46.289 .

Dopo di lui c’è la Aprilia numero 50 di Sylvain Guintoli che, è rimasto staccato dalla vetta di due decimi abbondanti.

Terzo, e primo italiano è Davide Giugliano, con il crono di un millesimo più alto del francese .

Fuori dal podio virtuale, ma con un ottima prestazione è Chaz Davies , compagno del romano, staccato da Rea di circa 4 decimi.

Quinto è un altro italiano, Marco Melandri, che sembra più in difficoltà del compagno di squadra.

La sesta e la settima posizione sono occupate dai due piloti Kawasaki ufficiali, nell’ordine Sykes e Baz, che sembrano apparentemente in difficoltà .

In casa Suzuki la situazione è sempre delicata; ottavo Laverty e dodicesimo Lowes, che non ha percorso nemmeno un giro nel turno pomeridiano.

Prima EVO e nona posizione per Niccolò Canepa che rimane ad inseguire le SBK ufficiali con un distacco che si aggira sul secondo e quattro decimi.

Undicesimo, e seconda posizione EVO per Leon Camier con la BMW, che invece vede il GAP alzarsi fino a toccare i due secondi .

-Gli altri italiani sono Badovini sedicesimo, Scassa diciasettesimo, Fabrizio ventesimo , Corti ventunesimo e Andreozzi ventitreesimo .

Per Motology.it Federica Merotto @Faith_46

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply