MOTOLOGY

Laguna Seca: gara 1 a Tom Sykes

tom_Sykes_ok-001

Due bandiere rosse, tre partenze e Tom Sykes vince gara 1 a Laguna Seca

 Una Laguna Seca come non te l’aspetti quella che ha caratterizzato la prima delle due gare in programma.

Non tanto per la novità del circuito, rientrato nel calendario SBK dopo anni di assenza (dal 2004), quanto per le tre partenze che hanno caratterizzato gara 1.

Inusuale anche la formula che ha visto i piloti impegnati prima in Superpole e, dopo, in gara 1 al sabato e, alle prese, con la seconda gara nella giornata di domenica.

Gara 1 è partita, dunque, sulla lunghezza di 26 giri con Guintoli al comando su Sykes, Melandri, Laverty, Davies, Giugliano e Canepa.

Nelle prime tornate si fa vedere Chaz Davies che riesce ad assestarsi fra i top 3 con Guintoli tranquillamente davanti e distaccato dal resto del gruppo.

La prima bandiera rossa viene esposta alla tornata n° 7, quando la wild card Danny Eslick scivola andando a sbattere contro l’air fence, prontamente sostituito dagli addetti. Nessuna conseguenza per il pilota, ma gara interrotta per il tempo necessario a ripristinare la sicurezza in pista.

Si riparte con i giri ridotti a 20 e le posizioni conquistate nel 6° giro.

Sylvain Guintoli parte bene e stacca nuovamente gli inseguitori Sykes, Melandri, Laverty, Davies e Giugliano. Chaz Davis, agguerrito, continua nei suoi buoni propositi e, dopo un sorpasso a Laverty , conquista la posizione n° 4 che diventerà la terza poco dopo quando passerà anche il compagno di squadra Marco Melandri.

Nello stesso giro (il 7°), cade Niccolò Canepa e, di lì a poco, anche Leon Haslam e Roger Hayden.

Nuova bandiera rossa, nuovo cambio degli air fence e nuova ripartenza.

A questo punto i giri vengono ridotti a 12.

Guintoli, questa volta, non parte bene al contrario degli altri contendenti, Tom Sykes compreso.

Dopo una bella bagarre fra le BMW di Melandri e Davies con la Kawasaki di Sykes è proprio quest’ultimo ad avere la meglio riuscendo a conquistare la prima posizione a tre soli giri dal termine della gara.

Si lotta per le posizioni a seguire con Melandri ormai fuori dal podio , Davies secondo e Laverty che, dopo il passaggio del suo compagno Guintoli, sorpassa anche Melandri e si aggiudica la terza posizione.

Con Guintoli 5°, Sykes allunga in classifica e si gode la vetta tranquillo in attesa della gara di domani. (h 23, 00 italiane)


Mazda Raceway Laguna Seca, Classifica Gara 1

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 12 giri in 16’55.703
02- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 1.253
03- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 2.454
04- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 2.650
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 3.430
06- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 3.584
07- Jules Cluzel – Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 9.134
08- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 11.252
09- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 14.140
10- Mark Aitchison – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 17.830
11- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 18.010
12- Blake Young – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 21.767
13- Michel Fabrizio – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 22.087
14- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 32.837
15- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 34.267
16- Glenn Allerton – Next Gen Motorsports – BMW S1000RR – + 50.167

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply