MOTOLOGY

Nurburgring: bandiera rossa in gara 1, vince Sykes

Sykes-ring_001

Sykes-ring_001

In gara 1 Tom Sykes vince su Melandri grazie alla bandiera rossa

Una gara con qualche punto interrogativo quella appena corsa al Nurburgring dove un Tom Sykes scattato bene dalla sua terza posizione si è aggiudicato la vittoria grazie all’esposizione della bandiera rossa.
Ad un giro dal termine di gara 1 con Marco Melandri in vantaggio, è stata esposta, infatti, la bandiera rossa per agevolare il soccorso di Jonathan Rea e Leon Camier, letteralmente “volati” sull’olio perso dalla Kawasaki di Federico Sandi.

Il regolamento impone che la classifica da considerarsi valida sia quella realtiva al giro precedente l’interruzione e, dunque, quella in cui Tom Sykes si trovava davanti a tutti.
Beffato, dunque, Marco Melandri che si accontenta della seconda posizione, seguito dal compagno Chaz Davies.

L’attuale leader del Mondiale Sylvain Guintoli (Aprilia), quarto, è ancora in vantaggio su Sykes per un solo punto mentre Eugene Laverty, out e poi ripartito, chiude in 15a posizione.

Bella la rimonta di Michel Fabrizio (Aprilia) arrivato fino al 6° posto, mentre il poleman Ayrton Badovini (Ducati), non è brillato al via e si è accontentato della posizione n° 9 davanti al compagno Carlos Checa che chiude la top 10.

Loris Baz non ha preso parte alla gara causa controlli medici dopo la caduta nel warm up, mentre per quanto riguarda le cadute in gara 1: Jonathan Rea ha rimediato una rottura del femore, mentre Leon Camier è stato portato in ospedale per ulteriori accertamenti dovuti ad un forte dolore cervicale. In ogni caso entrambi i piloti sono vigili, ma dovranno necessariamente stare a riposo per almeno 30-40 giorni a seconda del bollettino medico finale.

Dopo le cadute si riaprono le polemiche sulla sicurezza con i piloti a chiedere, nuovamente, l’intervento degli organizzatori, in questo caso, chiamati a rispondere sulla mancata presenza degli air fence a bordo pista.

Nurburgring, Classifica Gara 1
01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 17 giri in 32’38.184
02- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.269
03- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.714
04- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 6.427
05- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 8.526
06- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 13.234
07- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 13.818
08- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 18.726
09- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 21.049
10- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 22.774
11- Mark Aitchison – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 33.284
12- Matej Smrz – Yamaha Motor Deutschland – Yamaha YZF R1 – + 48.329
13- Markus Reiterberger – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – + 48.627
14- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 1’32.530
15- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – a 2 giri


Notice: Undefined variable: user_ID in /home/tidirium/public_html/motology.it/wp-content/themes/gameday/comments.php on line 48

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply