MOTOLOGY

Mosca: in gara 1 vince Marco Melandri

Marco Melandri

Marco Melandri

Marco Melandri si aggiudica gara 1 a Mosca sotto una pioggia scrosciante.

E’ successo un pò di tutto nella prima gara in terra russa di questa domenica. Intanto Tom Sykes dopo i problemi alla frizione riscontrati nel Warm Up, inizia male il giro di ricognizione con moto che non si avvia: segno di una giornata partita nel modo sbagliato? Chissà! Fatto sta che nel corso del 4° giro Sykes rallenta vistosamente fino a quando non vede chiaramente andare a fuoco il motore della sua Kawasaki Ninja cha abbandona non poco indispettito.
Concludere gara 1 con uno 0 rallenta il suo ruolino di marcia positivo e riapre il Mondiale anche a Marco Melandri che è stato bravo a mantenere la calma in una gara ricca di colpi di scena e condizioni climatiche decisamente avverse.

Subito dopo la partenza abbandonano la corsa Carlos Checa e Jules Cluzel che finiscono a terra nel tornante n° 2 dove li seguono da lì a poco anche Vittorio Iannuzzo e Lorenzo Savadori. Qualche dolore per Iannuzzo, ma tutti e 4 i piloti prenderanno parte a gara 2.

Nel frattempo Davide Giugliano, alla sua prima pole in Superbike, è già dietro a Chaz Davies che ha fatto una partenza ineccepibile.
Dopo il primo giro con Davies al comando e Giugliano, Laverty e Melandri a seguire, avviene un altro colpo di scena perchè, proprio il pilota del team Althea, rovina a terra senza conseguenze per lui se non quelle di dover abbandonare la gara.

Alla quarta tornata, sempre con Davies in testa, lascia (come dicevamo) anche Sykes e da lì a pochi giri i commissari espongono bandiera bianca che consente ai piloti il rientro ai box per il cambio gomme, visto l’arrivo, un pò annunciato, della pioggia.

Ancora abbandoni con Eugene Laverty e Leon Haslam, entrambi caduti, e solo 11 piloti a completare la gara.

A 5 giri dal termine anche Melandri e Davies scelgono di cambiare gomme ed è in questo momento che il ravennate ne approfitta e passa il compagno di team.
Dietro di loro un ottimo Ayrton Badovini passa la Honda di Rea e regala alla Ducati un terzo posto così tanto cercato dall’avvio di stagione.

Sylvain Guintoli, malgrado il dolore alla spalla, riesce a chiudere in sesta posizione portandosi preziosi punti a casa che, al momento, lo riportano in vetta alla classifica generale.

Per Tom Sykes, tutto da rifare in gara 2. Vedremo cosa ci attende.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply