MOTOLOGY

A Davide Giugliano la Superpole di Mosca

Che se la meritasse è indiscutibile dal momento che Davide Giugliano aveva tallonato il Poleman Tom Sykes fin dalle prime uscite in pista di ieri.
A onor del vero bisogna anche dire che le prime due sessioni della Superpole erano andate ad un tranquillissimo Sykes che, dopo aver fatto i suoi giri veloci, rientrava tranquillamente nei box ad osservare gli altri.
Nessuno si aspettava, o aveva anche solo pensato, ad una sua uscita dai giochi; cosa che, invece, è avvenuta a 5 minuti dalla fine della SP3 durante la quale Tom Sykes e la sua Ninja sono rovinati a terra giocandosi, cosí, tutte le probabilità di portarsi a casa l’ennesimo orologio tributato al vincitore della Tissot Superpole.
Ne ha approfittato Davide Giugliano che ha felicemente concluso al top davanti a Chaz Davies ed Eugene Laverty.
Fra i pretendenti al titolo, Marco Melandri partirà dalla quinta posizione, mentre l’infortunato Sylvain Guintoli sarà ottavo davanti al neo leader del Mondiale Tom Sykes, rilegato in 9a posizione.
Ottimo il risultato di Carlos Checa che dopo la caduta nelle QP del mattino con relativo e anomalo blocco della gomma posteriore, è riuscito a portare la sua Panigale in 6a posizione, dietro a Melandri e davanti alla Suzuki di Cluzel.
Rea, su Honda, partirà dalla casella numero 4.
Grande attesa, dunque, per domani con un grintoso Davide Giugliano in partenza dalla prima posizione e un più che agguerrito Tom Sykes alla ricerca del risultato. Vedremo se gli inseguitori dell’inglese approfitteranno di questa débâcle inattesa.

20130720-143245.jpg

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply