MOTOLOGY

Monza:gara 2 a Laverty con giallo finale per il terzo posto

Monza_Laverty_gara2_001

Eugene Laverty festeggia il primo posto in gara 2 sul podio di Monza

Laverty vince gara 2 a Monza, Melandri secondo e Sykes, prima del ricorso Aprilia, terzo; sarà retrocesso dopo in quarta posizione con Guintoli al suo posto.

A tratti, gara 2, e’ sembrata un pò la fotocopia di gara 1 con i primi quattro protagonisti a contendersi il podio; alla fine l’ha spuntata Eugene Laverty che, nel corso del penultimo giro, ha passato il compagno di squadra Sylvain Guintoli superandolo all’interno.

Sul podio finale di gara 2 sono finiti, dunque, Eugene Laverty, Marco Melandri e Tom Sykes.
Al parco chiuso è arrivato, però, anche Sylvain Guintoli certo che la commissione gara avesse assegnato a lui il terzo gradino del podio dopo che Sykes era andato lungo alla Variante Della Roggia per evitare il contatto con Melandr inel tentativo di sorpassarlo. Sykes, nel rientrare in pista, avrebbe dovuto cedere la posizione a Guintoli, cosa che non è stata rispettata.

Non riuscendo nell’intento Sylvain Guintoli e Aprilia Racing hanno fatto ricorso affinchè la commissione esaminasse le immagini di gara.
Nel frattempo Tom Sykes si godeva il podio e il bagno di folla al paddock show dove i tanti appassionati lo stavano festeggiando, ignari della mossa Aprilia.

A festeggiamenti ormai finiti, la commissione gara ha accolto il ricorso di Aprilia che, così, si è ritrovata con entrambi i piloti sul podio: Laverty primo e Guintoli terzo.

In casa Italia Michel Fabrizio (Red Devils Roma Aprilia) ottiene un ottimo quinto posto dopo una bella battaglia con il connazionale Davide Giugliano (Althea Racing Aprilia), sesto. Entrambi i piloti hanno dovuto vedersela con Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet), fino al momento in cui il gallese ha perso l’anteriore alla Curva 5, nel corso del dodicesimo giro e con Leon Camier (FIXI Crescent Suzuki), settimo al traguardo.
L’unica Ducati ufficiale in pista, quella di Ayrton Badovini, è rientrata nella top ten con il nono posto raggiunto dal pilota piemontese.

Vittorio Iannuzzo (Grillini Racing), dopo i problemi elettronici patiti nella prima corsa, ha concluso gara 2 con un incoraggiante 12° posto.

Dopo il cambiamento delle posizioni di testa, Sylvain Guintoli rafforza ancora di più il suo primato al vertice della classifica iridata.

Tante, come sempre, le emozioni regalate da Monza, peccato che, con tutta probabilità, quella del 2013 sarà stata l’ultima edizione del Mondiale Superbike sul tracciato brianzolo.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply