MOTOLOGY

MPG CLASSIC TT PROVE A METà, NON PROVA CURINGA

ANCORA PIOGGIA, SOLO METà PROGRAMA SVOLTO

Anni fa Gianluca Grignani cantava “Falco a metà”, questa sera potremmo cambiare il testo con “Prove a metà”.

Su Ellan Vannin quest’anno ci si piega al volere della pioggia, che stamattina ha fatto cancellare le prove straordinarie del pomeriggio.

Joey Thompson in mattinata  twittava a Gary ThompsonC’è un piano di emergenza per il piano di emergenza?” si ride per non piangere..

Finalmente il cielo si schiarisce ed alle 18.20 il via delle prove, non senza segnalazioni.

Dampt patch ad Union Mills, Greeba Mills, Ballacraine, da Ballaspur a Glen Helen, da Ginger Hall fino a Ramsey, Guthries, Signpost e Nook.

Ad aprire le danze due veterani, Michael Rutter e John McGuinness sulla Paton.

Ancora un problema per Dean Harrison, che si ferma subito a Ballacraine, riesce a far ritorno in paddock. Ritiro anche per Chris Moore, a Glen Darregh Road, nel tratto di Glen Vine.

Allo speed trap a Sulby le Paton 500 di John McGuinness e Maria Costello segnano rispettivamente 142.5mph e 142.2mph.

Lucas a Guthrie’s segnala vento.

Per la classe Classic Senior è McGuinness il più veloce, se con partenza da fermo segna 104.270mps, nel giro lanciato fa 106.595mph. il re è tornato. Il secondo crono appartiene a Jamie Coward sulla Norton, per lui è il primo giro il migliore, 103.519mph.

In sella alla MV Agusta di John Chapman Ian Lougher gira in 101.118mph. Sempre in questa categoria percorrono un solo giro Lee Johnston, che si ferma a Glen Darregh Road, David Johnson a Quarterbridge. Bene Josh Daley che riesce a portare a termine due giri, il secondo in 93.077mph. l’altra Paton, quella di Maria Costello, gira in 101.118mph, Dominic Herbertson in 95.721mph, James Hillier in 96.183mph e Joey Thompson sulla Norton in 97.330mph.

Per la Classe Lightweight Classic  bene Rhys Hardisty, che nel terzo giro guida sulle uova, 104.043mph goà al primo giro. Dan Sayle sigla invece 109.606mph al primo passaggio.

Nella Junior Classic TT è Philip McGurk il più veloce, con 95.988mph precede Adam McLean ed il suo 95.054mph.

Per il Manx Grand Prix scendono in pista le classi Ultra Lightweight, Lightweight ed i Newcomer di queste categorie.

David Lumsden è il più veloce con 107.563mph, precede Dave Butler con 106.500mph e lo spagnolo Victor Lopez, con 105.484mph.

Nella classe Ultralightweight Darryl Tweed al comando con 102.294mph nell’unico giro percorso.

Newcomer Classe B. finalmente qualcuno di loro può provare. James Hind con partenza da fermo segna 98.913mph, seguito da Barry Sheehan con 98.471mph, terzo posto virtuale per il colombiano Daniel Fernandez con 95.743mph.

Due giri in costante crescita per il nostro James Smith, che se al primo giro segna 93.140mph al secondo, con asfalto scivoloso, migliora con 94.898mph.

La sessione viene però interrotta a metà della serata. Da più parti si segnala forte vento, confermato da McGuinness nel tratto di Keppel Gate, ma soprattutto pioggia in tutta la parte ovest del tracciato.

Una beffa per i piloti della classe Senior Superbike, ma ancora di più per Junior/Senior e Newcomer A del Manx Grand Prix.

Per la quarta sera di fila Francesco Curinga non può scendere in pista. Se lunedì e martedì è stato “mal comune mezzo gaudio” per ieri e stasera c’è molta amarezza. Ovviamente si è consapevoli che la sicurezza viene prima di tutto, ma per un pilota è molto frustrante.

L’appuntamento è quindi rinviato a domani pomeriggio, per una sessione straordinaria di prove, oltre a quelle della sera.

Gary Thompson ha già annunciato che sabato mattina verrà organizzata un’ulteriore qualifica prima delle gare del Classic TT.

Che il cielo ci mandi il sole.

Credits Lucas Crydon che ringraziamo.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply