Notice: Trying to get property of non-object in /home/tidirium/public_html/motology.it/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-utils.php on line 26
MOTOLOGY

MICHAEL DUNLOP A DICIASSETTE, TRAGEDIA LYON

DICIASSETTE VOLTE VINCITORE, SCOMPARE ADAM LYON

Michael Dunlop segna diciassette vittorie al TT nel suo curriculum, questa splendida giornata viene però offuscata dall’improvvisa notizia della scomparsa del newcomer Adam Lyon.

La Monster Energy Supersport race 1 ha avuto inizio alle 10.50 locali, mentre veniva segnalato tratto bagnato all’uscita di Ballagary. Pochi istanti dal via gesto che commuove fra Dean Harruosn che si volta a guardare Michael Dunlop, entrambi si scambiano un pollice un su. È il preludio di una gara memorabile.

Primo a scendere per Bray Hill come sempre Conor Cummins.
A Glen Helen e Ballaugh il leader è Harrison, ma Dunlop è alle sue spalle, ancora una volta. Lo speed trap a Sulby dice 169.9mph per Deano “solo” 169mph per Michael. Da Ramsey la musica cambia. Al comando si porta Dunlop, che mette nel.mirino la vittoria numero diciassette.
Sul traguardo del primo giro Michael Dunlop chiude in 128.265mph, Dean Harrison in 128.055mph, terzo Peter Hickman con 126.669mph, seguito da James Hillier, Lee Johnston, Conor Cummins, Gary Johnson e Josh Brookes. Il newcomer Davey Todd con 122.459mph è quattordicesimo!

Secondo giro. Dunlop costruisce il suo vantaggio, anche in previsione del rifornimento a fine del giro. Alle loro sole lotta serrata fra Hicky Hiller Johnston e Cummins.
Michael Dunlop chiude il secondo giro in 129.197mph e segna il nuovo Lap record! 17m 31.328s per lui!

Dean Harrison gira in 128.619mph, Peter Hickman in 127.272mph.
Momento dei pit stop, il più veloce è il team JG Speedfit, Hillier rientra in pista dopo 49 secondi, diventando leader on the road. Per Dunlop 52s.
Durante il rifornimento contatto fra Xavier Denis e Michael Booth, il francese è nero di rabbia per il ritiro.

Terzo giro. Il transponder di Harrison non funziona, ci diffida ai metodi tradizionali, ma Dunlop mantiene il comando della gara. Lotta per la terza posizione fra Hillier e Hickman, per il quarto posto fra i due compagni di squadra Cummins e Johnston.

Ultimo giro. Dunlop ancora una volta perfetto, non commette errori e gestisce la gara. Hillier sale in terza posizione ai danni di Hickman. Hicky si riparta davanti da Ramsey.

Michael Dunlop segna la vittoria numero diciassette al Tourist Trophy, oltre che al nuovo record sul giro. Non dimentichiamo che non ha ancora 30 anni! “Non so cosa dire, grazie a tutti. Ai ragazzi, Carl Cos veramente grazie a tutti” queste le sue prime parole.
Secondo Dean Harrison, dopo una splendida gara, in merito al gesto prima del via “io rispetto tutti, è stata una bella gara, ci siamo divertiti. Adesso aspetto l gara della Stock”.
Terzo Peter Hickman. “Sono veramente contento dopo i problemi avuti con la Triumph in questa settimana”.

Quarto James Hillier, quinto Conor Cummins e sesto Josh Brookes. Segnaliamo il dodicesimo posto di Davey Todd, straordinario! Ventitreesimo Daley Mathison, se pensiamo che fino a 15 giorni fa non aveva più una supersport…

mentre si attende l’inizio della seconda gara della giornata arriva, come un fulmine a ciel sereno, la notizia della scomparsa del newcomer Adam Lyon. Durante la conferenza stampa Hickman si lascia sfuggire di aver visto un incidente, dal live timing mi ero accorta che Adam aveva mandato il rilevamento di Bungalow al terzo giro, ma ho ingenuamente pensato ad un guasto meccanico. Adam Lyon era un esordiente qui, ma tanta esperienza maturata anche nel BSB. In questi giorni aveva impressionato per il suo ritmo, senza prendere rischi. Ci stringiamo attorno alla sua famiglia, fidanzata, amici e team in questo momento di dolore. Ride Free Young Boy.

Qui la classifica completa.

Credits Lucas Croydon Photography che ringraziamo.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply