MOTOLOGY

QUARTA GIORNATA, HICKMAN, LINTIN, JOHNSON I PIU’ VELOCI

QUARTA GIORNATA DI PROVE, IN MEMORIA DI KNEEN

La quarta giornata di prove di può definire surreale. L’atmosfera che si respirava in paddock colma di parole non dette, superflue, all’indomani della tragedia che ha colpito il paddock.

Il collegamento di Manx Radio TT inizia con la lettura del messaggio che Richard Kneen ha lasciato sul proprio profilo Facebook: “Dan era nel suo ambiente e lo amava, i miei pensieri sono per Leanne e per l’altro mio figlio, Ryan, la nostra famiglia, il team Tyco, i marshall ed i medici…sorridete quando pensate a Dan..

In tanti decidono di portare Dan in moto con sé, Rhys Hardisty, Peter Hickman, Andy Dudgeon, solo per citarne qualcuno.

La direzione gara segnala chiazze d’acqua dopo Ginger Hall e prima di Kerrowmoar.

È evidente che manca qualcosa stasera, l’intera sessione è più “calma”, per lo meno all’inizio.

Harrison sembra imporre di nuovo la sua supremazia, al comando da Glen Helen fino a Bungalow, ma Cronk-ny-Mona e sul traguardo è Peter Hickman il più veloce, 131.113mph per lui. Dean Harrison è secondo, 130.612mph, terzo Michael Dunlop, 130.606mph. Quarto uno straordinario Conor Cummins, 129.503mph. Per Stefano Bonetti 124.4435mph, con partenza da fermo.

Solamente Phillip Crowe e Daley Mathison scendono in pista con la Superstock, per loro rispettivamente 124.736mph e 120.846mph.

Nella classe Supersport, in questa prima parte, il comando lo detiene il giovanissimo Joey Thompson, seguito da Adam McLean, Andy Dudgeon, Matthew Rees, Xavier Denis e Tom Weeden.

Guardando il primo giro di vari piloti vediamo Dominic Herbertson (125.591mph), James Cowton (123.9871mph), Michael Sweeney (123.4581mph). I newcomer segnano tempi strepitosi: Davey Todd 122.970mph, Adam Lyon 120.4551mph e David Jackson 119.1713mph.

Alla fine del primo giro Michael Dunlop sale in sella alla Superstock, fino ad ora non ha mai fatto due giri consecutivi sulla stessa moto. Sessione non facile per Michael Rutter, che si ritira prima a Cruickshank corner e più tardi a Ramsey.

Il secondo giro è ancora Hickman il più veloce, segna 132.806mph, suo nuovo record personale. A stupire però è Davey Todd, che con 124mph diventa il sesto newcomer più veloce di sempre.

Completati due giri molti piloti decidono di cambiare moto, chi opta per la Supersport, chi per la Superstock, chi le alterna.

Nella classe Supersport è Ivan Lintin il più veloce della serata, 123.222mph per il pilota di Lincoln. Seguono Jamie Coward 123.208, Lee Johnston 123.023mph, Dominic Herbertson 122.758mph. Il newcomer Adam Lyon, con 120.106mph, segna l’undicesimo miglior crono, la sua sessione si interrompe però a Cronk-y-Voddy, dove si ritira.

Nelal classe Superstock il più veloce di tutti è l’australiano David Johnson, sulla bellissima BMW Gulf, 129.202mph la sua media. Per Peter Hickman 128.381mph e Dean Harrison 128.246mph, a seguire.

La quarta giornata di prove si è svolta così, difficile per tutti, ma in questi casi si indossa il sorriso migliore, non per dimenticare, ma per rendere omaggio al meglio. Chiedo scusa se il resoconto di oggi non è dei migliori.

Qui la classifica completa della classe Supersport.

Qui la classifica completa della classe Superstock.

Qui la classifica completa della classe Superbike.

Credits Lucas Croydon Photography che ringraziamo.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply