MOTOLOGY

LO SAPEVATE CHE? IL MERCURIO ALATO

CURIOSITA’ SUL MERCURIO ALATO CHE SI CONSEGNA AI VINCITORI

Il Tourist Trophy è alle porte, anelare la sua vittoria vuol dire sognare il Mercurio alato.

L’effige di Ermes, che sovrasta la ruota alata, venne realizzata alla vigilia della prima edizione del Touris Trophy, dal marchese de Mouzilly di St. Mars, uno dei creatori del TT.

Il Mercurio alato viene infatti assegnato ad ogni vincitore, le sue repliche in miniatura, argento e bronzo, anche ad altri determinati partecipanti. La coppa data al vincitore del Senior riporta sul basamento l’etichetta con i nomi di tutti i vincitori delle edizioni precedenti.

La replica in argento viene data dal secondo classificato in poi, fino al pilota che rientra con il 20% di distacco dal tempo del vincitore. La replica in bronzo aggiunge un ulteriore 15% al distacco. Tutti i restanti partecipanti ricevono una medaglia. La replica in bronzo viene anche assegnata a chi realizza il giro più veloce e la medaglia a tutti i migliori debuttanti per ogni categoria.

Qualche curiosità.

Al Manx Grand Prix del 2010 (quando ancora non c’era stata la separazione fra Manx GP e Classic TT), Michael Dunlop rallentò nel corso dell’ultimo giro per abbassare la propria media e dare la possibilità a più piloti di poter ricevere la replica in argento/bronzo.

Mike Hailwood regalò la sua silver replica della vittoria, classe F1 del 1978 al Ted Macauley perché grazie a lui fu possibile il ritorno di Mike The Bike al TT. “Thanks to you it’s all happened”.

Ormai il TT è alle porte, i suoi partecipanti, ognuno a modo loro, sognano di portare a casa quel Mercurio alato, chi quello prestigioso del Senior, chi una bronze replica varrà quanto l’aver vinto il Senior. Non conosciamo ancora i loro nomi, ma a tutti loro, facciamo il nostro in bocca al lupo!

Credits iomtt.com

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply