MOTOLOGY

INCERTEZZE SUI PROTAGONISTI DEL TOURIST TROPHY

UN TOURIST TROPHY CON ANCORA MOLTI PUNTI INTERROGATIVI

Nei giorni passati vari notizie sono giunte, aumentando le incertezze per la prossima edizione del Tourist Trophy.

Le domande riguardano, purtroppo, la salute dei suoi protagonisti.

All’inizio della settimana abbiamo fatto raccontato di Ian Hutchinson. La sua partecipazione al TT resta ancora in forse fino alla fine del mese. Hutchy non si sbilancia, né perde le speranze. La presenza di Steve Mercer a Cadwell Park sarà un mistero che si chiarirà solo fra qualche settimana, forse.

Due giorni fa sulla nostra pagina Facebook abbiamo riportato, con immenso dispiacere, la notizia sulle delicate condizioni di salute di Brucee Anstey. La sua compagna Anny ha avvisato i suoi amici e sostenitori del momento che il dodici volte vincitore al Tourist Trophy sta attraversando. Notizia che è giunta come un fulmine a ciel sereno e che ha unito il mondo delle corse su strada in dimostrazioni di infinito affetto e stima per il Kiwi. Posso affermare con certezza che Bruce sia forse l’unico pilota del quale ho sempre sentito solo parole di stima. Rinnoviamo i nostri auguri perché questo periodo nero passi in fretta.

La terza notizia, o meglio, altro fulmine a ciel sereno riguarda il ventitré volte vincitore al Tourist Trophy, John McGuinness. Affidandosi a Twitter ha così comunicato la notizia: “Non son sicuro di cosa dire…sfortunatamente la mia gambra ha fatto qualche passo indietro, chiedo scusa per non averlo detto prima…ho cercato prima di tutto di capirci qualcosa. Dire che sono contrariato non rende l’idea”. Rumors parlano di un’altra frattura della gamba e mi viene in mente che lo stesso capitò proprio ad Hutchinson nel 2012, quando poi forzò il rientro alla North West200.

Sono giorni in cui la comunità road racing si stringe per dimostrare il suo affetto ai suoi protagonisti, adesso più che mai.

Sinceramente sono schifata dall’aver letto commenti su chi posa essere favorito adesso per la vittoria o che il record di Joey Dunlop non verrà battuto nell’immediato. Chi si è lanciato in considerazioni sui “posti vacanti”. Sarò io polemica ma in questo momento dov’è finita l’empatia per qualcuno che si ritrova dinanzi ad imprevisti di questo tipo?

Rinnoviamo gli auguri di pronta guarigione a Ian, Bruce e John. Il Tourist Trophy, e noi, vi aspetta!

Credits iomtt.com

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply