MOTOLOGY

TT MICHAEL DUNLOP ANCORA CON SUZUKI

A SORPRESA A CARTAGENA DUNLOP E SUZUKI ANCORA ASSIEME

Michael Dunlop, come suo solito, stupisce tutti e si presenta a Cartagena con Suzuki.

Non imparerò mai. Per me questa è la sesta stagione a commentare le road race e non ho ancora imparato a non dire “Michael Dunlop forse…”. Puntualmente infatti è quasi sempre arrivata la notizia di qualcosa di diametralmente opposto.

Ieri scrivevo “con chi correrà Michael Dunlop?” dopo aver visto le foto delle BMW Stock postate direttamente dall’irrequieto Michael sul suo profilo.

Questa mattina a Cartagena Michael ha sorpreso tutti e, accanto alle BMW Stock, ha parcheggiato la bellissima Suzuki GSX-R1000 del team Buildbase.

Ancora una volta una sorpresa. Michael Dunlop disputerà, per la seconda stagione, le RST Superbike e PokerStars Senior TT Races in sella alla GSX-R1000 del team Buildbase. L’anno scorso il successo è mancato nella prima gara, ritirato, ma nel prestigioso Senior è stato lui a riportare Suzuki alla vittoria.

A febbraio Michael ha avuto l’opportunità di volare in Malesia e testare la GSX-RR MotoGP, come premio per i risultati del 2017. Tutto faceva pensare quindi ad un matrimonio felice, poi il post con BMW ed ancora una volta nessuno ha capito più nulla.

Al momento ciò che è certo è che nelle Monster Energy TT Races Michael sarà in sella al CBR600RR preparato dal team PTR proveniente dal mondiale Supersport.

Per la RL360 Superstock? Dalle foto provenienti da Cartagena sembrerebbe che Michael utilizzerà la BMW S1000RR. Lo diamo per certo? Ovviamente no. Resta l’opzione più probabile, ma non dimentichiamo che Michael nel 2015 iniziò il TT in sella alla R1 e concluse in sella alla BMW S1000RR.

Altra nota, dalle foto di ieri sembrerebbe che Michael continuerà a correre con gomme Dunlop.

Non ci resta che attendere, in fondo quando si tratta di Michael Dunlop anche questi “imprevisti” fanno parte del gioco e del “personaggio”.

 

Credits: Impact Image

 

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply