MOTOLOGY

IN ATTESA DEL TT 2014, I PROTAGONISTI PARTE TERZA

001

BONETTI, JOHNSTON, HARRISON, HAMILTON, MERCER E COSTELLO ALTRI GRANDI PILOTI PRONTI A DARSI BATTAGLIA

Prosegue il nostro cammino in attesa delle prime prove del Tourist Trophy 2014 lungo il Mountain Course. Premesso che dal primo all’ultimo sono tutti protagonisti ed il rispetto che diamo non si misura in base alla classifica. Oggi quindi altri nomi che ci faranno sognare ed iniziamo giocando in casa.

Stefano “Bonny” Bonetti, per lui numero 32 nella classe Supersport e 23 per le gare Superstock, Superbike e Senior. Stefano torna a confrontarsi con IL circuito stradale per eccellenza dopo aver saltato l’edizione 2013 per rimettersi dall’incidente accorsogli a Macao nel 2012. Lo abbiamo visto alla North West cauto ma non per questo lento, in gara 2 supersport ha comunque concluso davanti Ian Hutchinson, che non  certo l’ultimo arrivato. I tempi infatti ci hanno mostrato come, nonostante lo stop, abbia girato allo stesso livello di due anni fa. Come ci ha detto nell’intervista “fast” il suo desiderio è il TT, quindi è qui che darà il massimo per ben figurare fra i privati e noi siamo prontissimi a sostenerlo. Ben tornato Bonny!

Lee “The General” Johnston, fedele al 13 Lee arriva al TT dopo le splendide vittorie nella classe Supertwin alla North West e si candida fra i contendenti la vittoria della Lightweight race. A suo agio anche sulla Supersport, cilindrate che gli permettono di “assaporare” meglio il tracciato (come ci ha spiegato nell’intervista sul numero in edicola di Motology) e potrebbe fare l’outsider che rompe le uova nel paniere ai “big”. Lo scorso anno è stato il miglior privato, potrebbe ripetersi.

Dean “Deano” Harrison, numero 12 sul suo cupolino. Lo scorso anno ha impressionato, concludendo con il podio nella Lightweight race ed un buon debutto a Macao. Quest’anno ha fatto un ottimo inizio di stagione alla Spring Cup a Scarborough, North West200 fra alti e bassi. Tre ritiri nelle prime tre gare, si è rifatto poi con l’ottavo ed undicesimo posto nella classe superbike ed il settimo posto nella stock1000. Candidato a ripetere il podio dello scorso anno.

Jamie “The Hammer” Hamilton, scenderà con il 26 sulla sua Honda del team Wilson Craig. Fra i giovani promettenti è cresciuto con gli insegnamenti di Ryan Farquhar, quest’anno ha “abbandonato il nido”.  La sua North West è stata all’insegna dell’apprendistato per la massima cilindrata, che usava per la prima volta, il suo curriculum lo candida fra i pretendendi al podio della Lightweight race.

Steve Mercer torna al TT dopo la top ten della passata edizione, il suo cupolino poterà il numero 15. Cambio di casacca per lui che sarà in forze del team Traction Control di Keith Flint e l’obiettivo “minimo” è appunto il risultato della passata edizione, anche se non sarà facile, ma sicuramente sarà interessante seguirlo, un ottavo posto nella classe stock1000 ed un dodicesimo nella superbike non sono mica da poco!

Maria Costello, non possiamo dimenticare la “Queen of bikers”, al momento resta la sola donna a confrontarsi con il mitico tracciato (ma al ManxGP di agosto avremo un’altra donna al via e ve la faremo conoscere). La micro frattura rimediata alla North West le ha impedito di prendere parte alle gare della Supertwin, classe che predilige. Avendo chiacchierato con lei lo scorso anno non possiamo non seguirla con piacere (anche se seguiamo tutti con lo stesso entusiasmo ed interesse), sicuramente la Lightweight race sarà la gara sulla quale punterà di più.

Questi sono altri protagonisti del TT2014, ovviamente il prossimo spazio sarà dedicato ai debuttanti, i newcomer che indossano (o quasi) l’inconfondibile casacca arancione.

A costo di sembrare monotona ancora una volta dedico sempre un pensiero a Simon Andrews,questo TT sarà in tuo onore perché il tuo sorriso mancherà nel paddock e fra le foto che caratterizzeranno questa edizione. Vi ricordo l’iniziativa di “indossare” un fiocco bianco in memoria di Simon, che sia un adesivo sulla moto o un fiocco vero e proprio.

La foto di Stefano Bonetti alla North West200 è di Cristian Gregori, che ringraziamo per la collaborazione.

La foto di Lee Johnston in azione alla North West200 è di stephen duffin Photography che ringraziamo per la collaborazione.

Le restanti foto d’archivio sono, come sempre, di John Manclark che ringraziamo per la collaborazione.

[wzslider autoplay=”true”]

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply