Notice: Trying to get property of non-object in /home/tidirium/public_html/motology.it/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-utils.php on line 26
MOTOLOGY

ROAD RACES: JOSH BROOKES PRONTO A “TESTARE” IL TRACCIATO DELLA COOKSTOWN100

001

L’AUSTRALIANO DOPO NORTH WEST E TT SARÁ PRESENTE ALLA COOKSTOWN100

L’australiano dopo North West e TT sarà presente alla Cookstown100. La voce che un top rider proveniente dal BSB avrebbe in qualche modo “avuto a che fare” con la Cookstown100 di quest’anno circolava già da un po’, ve ne avevamo accennato sulla nostra pagina Facebook, oggi è arrivata la conferma. Josh Brookes, che quest’anno correrà con i colori del team Milwaukee Yamaha di Shaun Muir, dopo le partecipazione alla North West200 ed al Tourist Trophy il prossimo 26 Aprile darà spettacolo alla Cookstown100, lungo il tracciato di Orritor, meglio conosciuto come il “Quadrato”.

Nel corso delle passate stagioni Josh non ha mai nascosto il proprio interesse per le road races, presentandosi spesso a “far compagnia” al team (Tyco Suzuki) impegnato negli eventi, lo scorso anno ha deciso di compiere il salto e partecipare in prima persona, nelle classi Superstock e Superbike, facendo registrare il nuovo record di velocità per un newcomer al TT, 127.726mph.

La sua non sarà una partecipazione alla gara, in accordo con gli organizzatori, nella giornata di sabato 26, Josh proverà lungo il tracciato, non correrà però, ma un’occasione per divertire i sostenitori locali e per “sfoggiare” la nuova tuta, senza dover aspettare metà maggio.

Le sue parole in merito: “Anche se ora corro per una squadra inglese, il Milwaukee Yamaha team, continuo a vivere nell’Irlanda del nord, mi piace il loro modo di vivere rilassato. Non vedo l’ora di avere la mia opportunità di provare il tracciato, anche se non correrò. Sarà l’ccasione epr salutare i supporter locali e mostrare la tuta Milwaukee prima della North West200. Per fortuna chi non potrà venire ad un round del BSB avrà quel giorno come occasione per venire a salutarmi e magari i poter fare un paio di impennate”.

Senza ombra di dubbio una decisione che fa intendere molto, nelle passate edizioni lo si è incontrato nel paddock, quest’anno non solo paddock ma anche qualche giro lungo il tracciato, mai dire mai nella vita..e sinceramente Josh Brookes ha dimostrato di avere la sua mentalità per il mondo road racing, quella dove di “egoismo”  che permette di concentrarsi sul proprio lavoro, che dire, aspettiamo con maggior trepidazione il 26 aprile!

One Comment

  1. Pingback: Road Racing 2014 - Pagina 5 - Forum Motori.it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply