MOTOLOGY

UN ANNO SENZA GAVIN LUPTON

PRIMO ANNIVERSAIO DALLA SCOMPARSA DI GAVIN LUPTON

Sono già trascorsi 365 giorni dalla scomparsa di Gavin Lupton, in seguito alle ferite riportare nella caduta durante l’Ulster Grand Prix.

Speso tendiamo a dire che il tempo vola, ma in ci sono momenti come quel 21 agosto 2017 che cambiano la prospettiva di vivere il tempo. Nel bene e nel male.

Gavin aveva esperienza nel mondo delle corse, il suo curriculum presentava, non solo la vittoria nella Newcomer Race B al Manx Grand Prix del 2011. Ma anche il TT, la North West200, l’Ulster Grand Prix e le national irlandesi.

Quell’anno con lui, nella stessa gara, debuttava Sarah Boyes, sua amica, con la quale condivideva la passione per le corse su strada.

Un incidente dalle dinamiche assurde, la flebile speranza per undici giorni di ricevere notizie positive, dopo la scomparsa, nello stesso incidente, di Jamie Hodson.

Ricordo perfettamente dov’ero un anno fa quando è giunta la notizia della scomparsa di Gavin Lupton. Stavo pranzando presso la Mike Hailwood Foundation con la mia migliore amica, abbiamo trascorso il resto del pranzo in silenzio.

Sul paddock del Classic TT / Manx Grand Prix è calato immediatamente un velo di tristezza, il meteo quel pomeriggio sembrava esservi adattato all’umore di tutti.

La sera abbiamo fatto un brindisi un suo onore, un attimo di silenzio, ognuno con il proprio ricordo personale.

La mattina seguente il suo compagno di squadra, Daniel Hegarty, aveva già provveduto a far avere a chiunque lo desiderasse un adesivo “Luppy”. Non solo le sue moto, ma quelle di molti piloti hanno subito reso omaggio a Gavin portandolo con sé sul Mountain Course.

Il mio adesivo è sulla macchina, ogni volta non posso fare a meno di ricordare quel giorno e tutte le volte che ho incontrato Gavin in paddock durante il TT.

Dall’esterno non si percepisce cosa viva il paddock in momenti come questo, ma è in questi momenti che si capisce cosa voglia dire far parte di una famiglia.

Ogni in particolar modo il nostro pensiero è per sua moglie Hannah, sua figlia Susie, tutti i famigliari, amici ed il team Top Gun Racing.

Gone but not forgotten Gavin, ride free

Credits Pitlane Photography e Lucas Croydon Photography che ringraziamo

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply