MOTOLOGY

In Catalunya è ancora Bradl

barcelona_2011-podium

Spettacolo ed anche qualche brivido per la gara di Moto2 che ha preso il via quest’oggi dal circuito di Barcellona per il GP de Catalunya.

In prima fila Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) parte subito velocissimo mentre scivola indietro il pilota scattato dalla seconda casella Aleix Espargaro (Pons HP 40), permettendo l’inizio del duello fra Yuki Takahashi (Gresini Racing Moto2) e Thomas Luthi (Interwetten Paddock Moto2).
Il duello si interrompe quando  mancano 18 giri al termine per una brutta caduta che coinvolge entrambi i piloti: scivola lo svizzero portando con se il pilota giapponese sulla ghiaia, per fortuna nessuna conseguenza per i due.

Chi ne guadagna è Aleix Espargaro, che per poco non perde il controllo della moto a 13 tornate dalla conclusione, ma è bravo a conquistarsi il suo primo podio stagionale con una terza posizione.

Intanto dalle retrovie incombe Julian Simon (Mapfre Aspar Team Moto2) che mette a segno un sorpasso dopo l’altro e, a 10 giri dal termine, si posiziona addirittura in seconda posizione, subito dietro Stefan Bradl. Purtroppo la sua gara finisce a 7 tornate dalla fine per un brutto incidente con il pilota turco Kenan Sofuoglu (Technomag-CIP) che gli tocca la gomma posteriore facendolo volare a terra con conseguente frattura di tibia e perone della gamba destra.

Il pilota che ha la meglio da questa situazione è Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) che, superarando Aleix Espargaro (Pons HP 40), va a piazzarsi in seconda posizione quando mancano 6 giri e dopo una gara ricca di lotte e sorpassi ai danni degli avversari.

Dopo di lui chiude in quarta posizione l’italiano Simone Corsi (Ioda Racing Project), seguito da Randy Krummenacher (GP Team Switzerland Kiefer Racing).

Sofuoglu e Simon, infine, sono stati convocati dalla commissione gara per un’udienza in merito all’incidente odierno, che è prevista per giovedì 9 giugno.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply