MOTOLOGY

QATAR GP – MOTOGP : BUONA LA PRIMA PER IL ‘ MARTILLO’ LORENZO

QGP-1

LORENZO SI RICONFERMA AL TOP MA LOTTA DURAMENTE CON LE DUCATI – QUARTO VALENTINO ROSSI

Abbiamo lasciato la MotoGP a Valencia, lo scorso novembre, con un clima terribile.
La stagione 2016 non è iniziata molto diversamente : parole pesanti, frecciatine,..soprattutto in casa Yamaha.
Quel che è certo è che Jorge Lorenzo, da campione del mondo, dovrà difendere il suo titolo non solo dalle mani di Marquez e Rossi ma anche dai piloti Ducati .Lo spagnolo ha iniziato la sua ‘missione’ nel migliore nei modi, mettendo il primo sigillo stagionale e portandosi subito a casa i 25 punti del vincitore .

In una gara povera di bagarre, ma tenuta in vita da una costante attenzione rivolta a Lorenzo, Marquez e Rossi e da un ritmo gara impressionante da parte dei top rider, la Yamaha ne esce vincitrice..ed ancora una volta la moto da battere.
Hanno sorpreso le prestazioni di Ducati non solo sui rettilinei, dove la superiorità è ancora netta, ma anche nelle parti guidate.
Lo hanno dimostrato entrambi i piloti del Ducati Team, Andrea Dovizioso e Andrea Iannone (prima di scivolare e ritirarsi, al quinto giro), mantenendo la testa della corsa per più di metà gara.

Dovizioso ha tentato di contrastare l’attacco del campione del mondo ma ha poi dovuto lasciare il passo al maiorchino che, con un ritmo da ‘martello pneumatico’, ha preso vantaggio ed è volato verso la vittoria nel modo in cui piace a lui: in solitaria .
Jorge Lorenzo ha fatto registrare il record della gara al penultimo giro dimostrando sia la buona qualità e prestazione delle gomme Michelin sia una grande forma fisica e psicologica

del pilota.
Meno brillanti del previsto Marc Marquez e Valentino Rossi che, pur essendo rimasti attaccati a Lorenzo e Dovizioso, non sono mai entrati veramente in gara.

Jorge Lorenzo mette in ‘saccoccia’ i primi importanti 25 punti, davanti ad Andrea Dovizioso e Marc Marquez.
‘Prima’ medaglia di legno per Valentino Rossi seguito, a ben 12 secondi, da Daniel Pedrosa e un ottimo Maverick Vinales con la  Suzuki che ha tenuto il passo della Honda per tutta la corsa e che promette bene per il futuro,.. sia suo sia della moto.

Prossimo appuntamento sul circuito argentino di Termas di Rio Hondo, il primo aprile .

 

QatarGP_16

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply