MOTOLOGY

Colin Edwards annuncia: questa è la mia ultima stagione

Colin_Edwards_last_race_1

Colin_Edwards_last_race_1

Nel corso della conferenza stampa che precede il GP di Austin, Colin Edwards annuncia, a sorpresa, il suo ritiro.

Colin Edwards annuncia, commosso, il suo ritiro dalle competizioni nel corso di una toccante conferenza stampa in occasione del Red Bull Grand Prix of the Americas.

Sorpresi gli addetti ai lavori e sorpresi anche i colleghi seduti accanto ad Edwards che non hanno mancato di esprimere, al quarantenne pilota americano, il proprio tributo per una carriera di non poco conto.

Noi di Motology avevamo incontrato Colin lo scorso mese di settembre in occasione del GP di San Marino. Avevamo parlato di moto, ma anche di famiglia perché lui stesso, vedendo mio figlio, ci aveva confessato di sentirne un pò la mancanza. “Quando possono mia moglie e i miei figli vengono con me, ma diversamente li raggiungo in Texas appena riesco“.

E quella della famiglia è stata una delle motivazioni che ha portato Colin Edwards a scegliere di appendere il casco al chiodo:Voglio passare piú tempo con mia moglie e i miei figli e, naturlamente, ringraziare la Yamaha e tutti coloro che mi hanno aiutato in questi 22 anni di carriera“- ha detto l’americano nel corso della conferenza stampa.

Motivazione a cui fa seguito anche quella, più tecnica, legata alla moto in sua dotazione: “Nei test invernali ho visto che per guidare questa moto avrei dovuto modificare il mio stile ed è una cosa questa che va contro il mio istinto“.

Niente da fare, dunque, dopo che a noi Colin Edwards aveva confessato: “Con la SBK ho chiuso“, adesso sembra voler dire addio al mondo delle corse.

Standing ovation per lui in sala stampa, qualche lacrimuccia di commiato e poi via a giocarsi le sue ultime carte in pista.

Grazie Colin, ci hai fatto divertire.

 


Notice: Undefined variable: user_ID in /home/tidirium/public_html/motology.it/wp-content/themes/gameday/comments.php on line 48

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply