Notice: Trying to get property of non-object in /home/tidirium/public_html/motology.it/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-utils.php on line 26
MOTOLOGY

BMW, DAINESE E POLIZIA DI STATO INSIEME PER LA SICUREZZA DI MILANO

BMW_Dainese_Polizia_agree_1

BMW_Dainese_Polizia_agree_1

Presentato oggi a Milano  l’accordo di partnership tra Polizia di Stato, BMW e Dainese

Luigi Savina, questore di Milano, ha introdotto oggi alla stampa la “squadra mobile moto” che, al pari della classica “volante/auto”, darà una mano nelle normali operazioni di gestione e di eventuale sostegno alla cittadinanza meneghina.

I 23 agenti volontari che hanno scelto la moto come mezzo d’ordinanza, previo ottenimento di una patente speciale rilasciata dal corpo di Polizia, gireranno per le strade cittadine in sella a 8 nuovissime e fiammanti BMW F700GS appena consegnate.

Il questore ha tenuto a sottolineare che il parco moto della Polizia di Stato meneghina era ormai obsoleto ma che,  in tempo di Spending Review, era anche impossibile far fronte ad eventuali aggiornamenti o ammodernamenti.

La Polizia di Stato ha, però,  imparato dal mondo della finanza che l’unico modo per aggirare la Spending review è il cosiddetto Fund Raising e così, ha trovato in importanti sponsor istituzionali (che ci tengono a non essere nominati), la risposta.

Risposta che si è associata ad un importante accordo di collaborazione con BMW per la fornitura dei mezzi (al momento 8 moto che saliranno, successivamente, a 10) e con Dainese che ha curato, invece, la parte abbigliamento.

E se BMW ha consegnato ai “Nibbio” 8 F700GS in livrea bianco azzurra d’ordinanza, Dainese ha realizzato, invece, l’abbigliamento tecnico, sia estivo che invernale, con tanto di sistema airbag D-Air® .

A tal proposito, Vittorio Cafaggi di Dainese, ha dichiarato: “Cerchiamo di proteggere chi ci protegge; ai poliziotti motociclisti sarà fornito, pertanto, un giubbino munito di D-air Strett che funziona senza alcun collegamento fisico con la moto ed è composto da un sistema installato sul mezzo (MKit) e da un altro sistema inserito nella giacca, il J-Kit. In caso di incidente la risposta del DAir arriva dopo soli 45 millisecondi così come provato nei rigidi test dell’ADAC; insomma, anche in vista dell’EXPO, mostriamo una parte del Paese che funziona!”.

Il reparto di poliziotti motociclisti sarà attivo fin da oggi con doppio turno su orari che coprono l’intera giornata (7,30 – 18,30) e pronto a dar supporto alle imminenti manifestazioni internazionali quali ASEM (il meeting dei rappresentanti di stato asiatici), ma soprattutto EXPO 2015.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply