MOTOLOGY

Eicma 2013 chiude in positivo e prova a rilanciare un intero settore

Eicma2013_ Foto_by_RudyCarezzevoli-001

Eicma2013_ Foto_by_RudyCarezzevoli-001

Al successo di pubblico e operatori di Eicma 2013 fa eco la richiesta di attenzioni e contributi per rilanciare un settore che appassiona, da sempre

La volontà di andare avanti malgrado i numeri, c’è e così, dopo Eicma 2013, un intero settore, quello delle due ruote, si rimbocca le maniche e prova a guardare oltre quella che, ormai, non è più soltanto congiuntura economica, ma crisi bella e buona.

I numeri di Eicma 2013 confermano questa volontà di riscatto, così come confermano la passione da parte del pubblico nel mondo delle due ruote: 551.404, sono stati, infatti, i visitatori della fiera che, distribuita su 6 padiglioni, ha occupato una superficie di 280.000 metri quadrati lordi e ospitato 1.408 espositori, confermandosi sempre più come il più grande evento al mondo dedicato al settore motociclistico.

Ma Eicma 2013 oltre al successo di pubblico, si è dimostrato un evento fondamentale, anche per la parte dedicata al BtoB. Gli espositori hanno potuto contare, infatti, sulla presenza di 45.806 trade visitors con operatori stranieri in crescita del 20%.

In tempi di crisi, la parola d’ordine fra gli stand è stata non solo “innovazione”, ma “internazionalizzazione” e la presenza dei tanti operatori stranieri è proprio andata in questa direzione.

La presenza delle istituzioni qualificate ci ha dato la possibilità di ribadire che il settore non chiede meri aiuti economici, ma necessita di attenzione e di contributi mirati a restituire competitività alle nostre aziende” – ha dichiarato al termine della manifestazione Antonello Montante, Presidente di EICMA S.p.A. – “Puntiamo su semplificazione normativa, rilancio dell’economia e dell’occupazione, riforma del lavoro. EICMA ha testimoniato, ancora di più, di essere lo strumento a disposizione dei protagonisti del settore per creare nuove opportunità di business e consolidare i rapporti esistenti”.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply