MOTOLOGY

Assegnati i titoli 2011 del CIV

tributo_Sic_CIV

In una surreale domenica intrisa di stupore, incredulità e dolore per la prematura scomparsa di Marco Simoncelli, si sono svolte al Mugello le ultime gare del Campionato Italiano di Velocità.
Data la gravità di quanto occorso al giovane pilota romagnolo, la Federazione Motociclistica Italiana ha annullato tutti i podi e le premiazioni, ma le gare si sono disputate regolarmente assegnando i titoli tricolori.
Ecco i vincitori nelle categorie coinvolte:

SUPERBIKE – Titolo a: MATTEO BAIOCCO

Il Campione 2010 Alex Polita prova a recuperare lo svantaggio che lo separa dal compagno di squadra Matteo Baiocco e va a vincere la gara davanti a Sandi e Conforti. Il quarto posto di Matteo Baiocco gli consente di amministrare il vantaggio e di conquistare il suo primo titolo italiano Superbike.

STOCK 1000 – Titolo a: DANILO PETRUCCI

Danilo Petrucci, in sella alla sua Ducati del Team Italia Barni, ha confermato la sua superiorità andando a vincere una gara con oltre 6 secondi di vantaggio sul secondo arrivato, Lorenzo Savadori, suo nuovo compagno di squadra al debutto su una due cilindri.
Dietro di  loro ha chiuso l’argentino Leandro Mercado (Kawasaki – Team Pedercini)

SUPERSPORT 600 – Titolo a: ILARIO DIONISI

Un pò di suspance  per l’assegnazione del titolo che, fino al penultimo giro, era nelle mani del detentore 2010 Roberto Tamburini (Yamaha – Bike Service). Al penultimo passaggio il romagnolo passa sul rettilineo e rallenta convinto che la gara fosse finita. Una distrazione che, subiti poi i sorpassi di Velini e Giansanti, gli è costata sette punti probabilmente fondamentali per la vittoria del titolo.
A soffiargli il titolo è stato, dunque, il laziale Ilario Dionisi (Honda – Scuderia Improve) che grazie al quinto posto e agli undici punti di vantaggio si è portato a casa la corona della Supersport.

STOCK 600 – Titolo a: DINO LOMBARDI

Gara molto combattuta fra cinque piloti, capaci di fare la differenza sin dalle prime tornate: il leader della classifica, Dino Lombardi, il suo rivale Vladimir Leonov, ma anche Riccardo Russo, Nicola J. Morrentino e Giuliano Gregorini.
Alla fine la spunta Dino Lombardi su Riccardo Russo e Morrentino; cadute per Leonov e Gregorini per fortuna senza conseguenza, ma d’aiuto a Lombardi per assicurarsi il titolo nella categoria.

125 GP – Titolo a: NICCOLO’ ANTONELLI

Gara molto attesa per l’assegnazione del titolo da decidersi fra i due compagni di squadra nel Team Italia Gabrielli (Aprilia), Romano Fenati e Niccolò Antonelli.

Alla fine l’ha spuntata il quindicenne Antonelli che dopo l’esposizione di due bandiere rosse e al termine di una splendida battaglia è riuscito ad avere la meglio sul compagno solo al fotofinish, per tre millesimi di secondo.
Niccolò Antonelli si è portato, così, a casa  sia la vittoria che il titolo.

Tutti i ragazzi hanno tributato un minuto di silenzio al collega e amico Marco Simoncelli unendosi al cordoglio generale per la sua prematura scomparsa.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply