MOTOLOGY

BSB MCAMS YAMAHA CON BROOKES E TARRAN MACKENZIE

L’AUSTRALIANO IN CERCA DEL SECONDO TITOLO

Rivoluzione in casa McAMS Yamaha che, a differenza degli altri top team modifica la formazione per la stagione 2018 con Josh Brookes e Tarran Mackenzie.

All’indomani dell’ultimo round a Brands Hatch, si vociferava, del passaggio di Josh Brookes con i colori ufficiali, la conferma è arrivata solo dieci giorni fa.
Un 2017 eccezionale per Brookes, che ha concluso in seconda posizione in campionato (con solo 3 punti di distacco), portando il team Anvil Hire TAG alla prima vittoria nel BSB. L’obiettivo, si sa, è la corona nazionale e Josh è alla ricerca della seconda, dopo quella del 2015, vinta sempre in sella alla Yamaha R1. Il passaggio con il team ufficiale è sembrato un passo naturale da compiere a questo punto della sua carriera, che festeggia la nona stagione. Brookes ritrova in squadra Stewart Winton, capo squadra con il quale ha vinto tre stagioni fa, una presenza da non sottovalutare. Il team lavora a stretto contatto con il team ufficiale impegnato nel WSBK, ricevendo aiuto dalla casa madre. Caratteristiche queste che non possono che giovare all’australiano.

Il team McAMS Yamaha vede il ritorno, anche se in una nuova categoria, di Tarran “Taz” MacKenzie, il più giovane dei figli di Niall. Tarran è stato campione 2016 nella classe Supertsport, da lui dominata, si stava ripetendo nel 2017, prima di passare nel mondiale Moto2. Per il ventiduenne si tratta del debutto sulla R1, una sfida avvincente, che dovrà essere affrontata con la consapevolezza della griglia di cui fa parte.

Per il team McAMS il 2018 rappresenta una stagione con enorme peso sulle spalle. Aver mancato la lotta al titolo l’anno scorso, sorpassati dal team privato Yamaha, non deve esser stato facile da mandar giù. L’ingaggio di Brookes è la mossa vincente, l’australiano ha mostrato fin dal 12015 un ottimo feeling sulla R1, la scelta di far debuttare Taz, un investimento per il futuro.

Credits: British Superbike per la foto di Josh Brookes, Martyn Wilson per Pitlane Photography per la foto di Tarran MacKenzie, che ringraziamo.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply