Notice: Trying to get property of non-object in /home/tidirium/public_html/motology.it/wp-content/plugins/wordpress-seo/frontend/schema/class-schema-utils.php on line 26
MOTOLOGY

LA FORTUNA AIUTA GLI AUDACI. PIOVE AD ASSEN E VINCE JOSH WATERS

Josh-Waters-Assen-gara-1

ASFALTO BAGNATO A TERRA BROOKES PRIMA, BYRNE POI, SECONDO POSTO PER KIYONARI

L’MCE British Superbike è abituato alla pioggia, o così dovrebbe essere secondo la “tradizione” meteo inglese. Il round in trasferta ad Assen non manca di far sentire a casa i piloti ed anche questa mattina le nuvole cariche di pioggia hanno fatto capolino sul tracciato.

Poco prima dell’inizio la pioggia, costringe i piloti ad un cambio repentino di gomme, e subito tre “vittime”: Aaron Zanotti, Mitchell Carr e il contendente al titolo Josh Brookes! I tre abbandonano la pit lane in ritardo e così sono costretti a partire dal fondo dello schieramento. Per l’australiano un errore non da poco, intanto la direzione gara accorcia di un giro la distanza, concedendo ai piloti due giri di warm up. Scelta di gomme full wet per quasi tutti i piloti, fatta eccezione per John Hopkins, Josh Waters, Chris Walker, Martin Jessopp e Jon Kirkham, per loro gomme intermedie. Non prende il via il brasiliano Rhalf Lo Turco.

Diciassette giri da percorrere, Christian Iddon in pole seguito dal giapponese Ryuichi Kiyonari, il leader del campionato Shane Byrne dodicesimo e Brookes ultimo, un inizio di Showdown che promette scintille.

Al via parte bene Iddon che mantiene il comando, alle sue spalle ottimo scatto di Tommy Bridewell alle spalle di Dan Linfoot, che subito alla prima curva prova a portar via la testa della gara ad Iddon. La classifica, molto provvisoria dice appunto Linfoot, Iddon, Bridewell; in fondo allo schieramento scivola Josh Brookes, inizio negativo per l’australiano che rientra in pista, ma gli viene esposta la bandiera nera, come da regolamento. Alle spalle dei leader arriva subito uno straordinario Shane Byrne che si porta in un battito di ciglia in seconda posizione! Anche Martin Jessopp è vittima dell’asfalto bagnato e va per prati. Il primo giro si conclude, già, con Byrne al comando, mentre la pista sembra andare ad asciugarsi. La classifica alla fine del primo giro è Byrne, Iddon, Linfoot, Bridewell, Kiyonari, Josh Waters, Ben Wilson, Peter Hickman, Stuart Easton, Filip Backlund i primi dieci. Undicesimo James Ellison, ventitreesimo Chris Walker e ventiseiesimo John Hopkins.

Il secondo giro vede ancora i primi tre abbastanza vicini, Linfoot non vuol far scappare né Iddon né tanto meno Byrne. Ancora una volta nel weekend scivola Kevin Valk, esordio difficile per l’olandese, mentre Hickman ha la meglio su Wilson e Backlund lo imita passando Easton. Giro numero tre, Byrne prova a scappare ma i tre di testa formano un trenino chiuso in sette decimi di secondo, Linfoot si prepara al sorpasso e ci riesce alla penultima chichane prima del traguardo. Se all’inizio del quarto passaggio Linfoot guadagna la seconda posizione, ne perde una Kiyonari, sesto alle spalle di Waters e seguito da Hickman. Nel frattempo perde terreno Tommy Bridewell, ora alle spalle di Josh Waters; James Ellison sorpassa Stuart Easton e va alle spalle di Peter Hickman pochi metri più avanti. Byrne davanti prova ad incrementare il vantaggio. La classifica alla fine del quarto giro cambia ancora, Byrne, Linfoot, Iddon mantengono la posizione, alle loro spalle invece si trovano ora: Waters, Kiyonari, Bridewell, Backlund (splendida rimonta per lo svedese), Ellison, Hickman, Eastonn i primi dieci. Undicesimo ora Joe Burns, quattordicesimo Jed Metcher, seguito da Gary Mason, ventiduesimo Chris Walker.

Non si arresta la rimonta di Josh Waters, che insidia Christian Iddon fino a togliergli la terza posizione. L’australiano ha siglato la prima vittoria a Brands Hatch in gara due e sembra intenzionato a voler almeno un altro podio quest’anno.. La classifica ora vede appunto Waters terzo e Backlund settimo davanti ad Ellison; la decima posizione è occupata da Lee Jackson , seguito da Burns che precede Hickman non inquadrato. Il giro numero sei, che segna la fine del primo terzo di gara, vede un Backlund pericoloso alle spalle di Bridewell, lo svedese prepara e porta al termine il sorpasso sul “cugino” di casa Milwaukee (entrambi usano Yamaha), lanciandosi subito all’inseguimento di Ryuichi Kiyonari, quinto. La curva numero tre fa una vittima e si tratta di Patric Muff, lo svizzero scivola per fortuna senza conseguenze. Sul traguardo il giro più veloce è di Joe Burns!

Classifica “stabile”, mentre nel corso del giro numero otto, seconda metà di gara, ricomincia a piovere. Waters continua ad esser l’ombra di Linfoot, si prepara all’attacco che porta brillantemente al termine al giro nove, alle sue spalle uno scatenato Backlund è ora quarto, ai danni di Kiyonari! La pioggia sta mischiando le carte in tavola ed è solo l’inizio.. la curva diciassette fa una vittima, si tratta di Jon Kirkham.

Al giro dieci l’australiano Josh Waters non si accontenta della seconda posizione e cerca di recuperare gli otto decimi che lo separano dal leader, Shane Byrne, ma Dan Linfoot non ci sta e infatti i due regalano un doppio sorpasso e controsorpasso; risale di prepotenza Ryuichi Kiyonari che si porta alle loro spalle, in terza posizione. Nel frattempo prede la via dei box John Ingram.

Solo un decimo e mezzo divide Byrne da Waters sul traguardo del decimo passaggio; la rimonta dell’australiano non si ferma e poco prima del traguardo passa al comando, la pioggia gli è amica e segna subito un vantaggio su Byrne pari a +1.154s, ne approfitta Kiyonari che si trova a quattro decimi dal rivale al campionato, Byrne.  Giro numero dodici, la gara perde un gran protagonista/rivelazione, lo svedese Filip Backlund scivola alla curva numero otto, mente si trovava in quarta posizione,  Iddon, Easton, Linfoot ed Ellison ringraziano. A conclusione del giro Kiyonari passa Byrne ed i due si scambiano la posizione. Il giro tredici non è fortunato per il californiano John Hopkins, che abbandona la gara ritirandosi ai box. Posizioni congelate fra i primi tre, con Waters che ha un leggero margine su Kiyonari. Perde invece terreno Dan Linfoot, ora settimo, sopravanzato da James Ellison che insegue Stuart Easton a tre decimi; al sicuro con u margine di un secondo Christian Iddon, quarto.

A due giri dalla fine il “drama”, la curva numero otto fa LA vittima, Shane Byrne perde il controllo della propria Kawasaki e scivola sull’asfalto,  la corsa al titolo 2014 è più aperta che mai! Nessun problema fisico per il leader di campionato che segna così il primo ritiro stagionale! La situazione in pista è incerta, Stuart Easton ha infatti recuperato egregiamente il ritardo da Christian Iddon e lo supera senza problemi, il ritiro del compagno di squadra lo porta al terzo posto provvisorio.

Ultimi due giri da cardiopalma. Con l’uscita di scena di Shane Byrne Ryuichi Kiyonari prova a far sua la vittoria e si avvicina pericolosamente a Josh Waters. Ultimo giro assolutamente incerto, il giapponese di casa BMW si parta al comando, mal’australiano in sella alla Suzuki non molla e gli resta attaccato, Josh “Wildman” Waters non si accontenta di fare secondo e con sorpasso da manale passa Ryuichi Kiyonari, scappando via subito.

Josh Waters vince gara 1 sul tracciato di Assen, ancora una volta la pioggia gli regala la vittoria, secondo Ryuichi Kionari e terzo Stuart Easton. Ottimo James Ellison che nel corso dell’ultimo giro passa Christian Iddon, altrettanto bravo, e conquista la quarta posizione. In ombra, al sesto posto, Dan Linfoot, mentre settimo l’esordiente Jed Metcher! Nono Tommy Bridewell, che non ha saputo sfruttare la giornata di pioggia, decimo Lee Jackson, davanti a Gary Mason. A seguire l’ordine di arrivo completo di gara 1.

2014 MCE British Superbike Championship With Pirelli – Round 10

RACE 7 – CLASSIFICATION

POS NO CL NAME ENTRY PIC NAT LAPS TIME GAP DIFF MPH BEST ON

1 12 1 Josh WATERS AUS Suzuki – Tyco Suzuki 17 31:59.961 89.96 1:48.908 8

2 23 S 1 Ryuichi KIYONARI JPN BMW – Buildbase BMW Motorrad 17 32:00.145 0.184 0.184 89.95 1:49.142 8

3 5 2 Stuart EASTON GBR Kawasaki – Rapid Solicitors Kawasaki 17 32:23.865 23.904 23.720 88.85 1:49.586 8

4 77 3 James ELLISON GBR Kawasaki – Lloyds British GBmoto Kawasaki 17 32:24.598 24.637 0.733 88.82 1:49.686 8

5 2 4 Christian IDDON GBR Bimota – Alstare Junior Team 17 32:29.432 29.471 4.834 88.60 1:49.181 8

6 4 S 2 Dan LINFOOT GBR Kawasaki – Quattro Plant Kawasaki 17 32:37.234 37.273 7.802 88.24 1:48.958 8

7 68 5 Jed METCHER AUS Kawasaki – PR Racing Kawasaki 17 32:38.029 38.068 0.795 88.21 1:50.441 8

8 43 6 Howie MAINWARING GBR Kawasaki – Quattro Plant Kawasaki 17 32:49.608 49.647 11.579 87.69 1:50.745 8

9 46 S 3 Tommy BRIDEWELL GBR Yamaha – Milwaukee Yamaha 17 32:50.822 50.861 1.214 87.63 1:50.936 7

10 14 7 Lee JACKSON GBR BMW – Buildbase BMW Motorrad 17 32:52.407 52.446 1.585 87.56 1:50.526 8

11 101 8 Gary MASON GBR Kawasaki – Tsingtao WK Kawasaki 17 32:56.822 56.861 4.415 87.37 1:52.453 4

12 60 9 Peter HICKMAN GBR Honda – RAF Reserves Honda 17 33:04.801 1:04.840 7.979 87.02 1:51.866 8

13 15 10 Ben WILSON GBR Kawasaki – Gearlink Kawasaki 17 33:28.704 1:28.743 23.903 85.98 1:54.323 8

14 27 11 James WESTMORELAND GBR BMW – Buildbase BMW Motorrad 17 33:37.301 1:37.340 8.597 85.62 1:48.485 8

15 64 12 Aaron ZANOTTI GBR Suzuki – GGH / STEL Suzuki 17 33:54.748 1:54.787 17.447 84.88 1:53.950 8

16 9 S 4 Chris WALKER GBR Kawasaki – Lloyds British GBmoto Kawasaki 16 32:23.865 1 Lap 1 Lap 83.62 1:49.738 8

17 35 13 Mitchell CARR AUS Kawasaki – Anvil Hire TAG Racing 16 32:40.532 1 Lap 16.667 82.91 1:54.933 8

18 40 14 Martin JESSOPP GBR BMW – RidersMotorcycles.com BMW 16 32:44.602 1 Lap 4.070 82.74 1:51.547 8

19 7 15 Barry BURRELL GBR Kawasaki – Team WD40 16 33:12.596 1 Lap 27.994 81.58 1:56.639 8

NOT CLASSIFIED

DNF 67 S Shane BYRNE GBR Kawasaki – Rapid Solicitors Kawasaki 14 26:30.460 3 Laps 2 Laps 89.43 1:49.392 8

DNF 21 John HOPKINS USA Suzuki – Tyco Suzuki 12 25:00.130 5 Laps 2 Laps 81.27 1:48.579 8

DNF 8 Filip BACKLUND SWE Yamaha – FFX Yamaha 11 20:50.607 6 Laps 1 Lap 89.36 1:48.891 8

DNF 56 John INGRAM GBR Kawasaki – Morello Racing 9 18:23.151 8 Laps 2 Laps 82.89 1:52.207 8

DNF 53 Joe BURNS GBR Kawasaki – Refresh Debt Solutions 8 15:10.122 9 Laps 1 Lap 89.30 1:49.499 7

DNF 10 Jon KIRKHAM GBR Kawasaki – Halsall Bike Gear 8 15:55.129 9 Laps 45.007 85.09 1:48.285 8

DNF 123 Christophe PONSSON FRA Bimota – Alstare Junior Team 8 17:10.437 9 Laps 1:15.308 78.88 1:56.521 7

DNF 24 Patric MUFF SUI BMW – Bathams Prize Winning Ales 5 10:06.498 12 Laps 3 Laps 83.76 1:54.672 5

DNF 18 Kevin VALK NED Kawasaki – Anvil Hire TAG Racing 1 2:05.917 16 Laps 4 Laps 80.68

DNF 3 S Josh BROOKES AUS Yamaha – Milwaukee Yamaha 1 2:34.946 16 Laps 29.029 65.57

DNF 45 Rhalf LO TURCO BRA Kawasaki – SBKcity Kawasaki 0

FASTEST LAP

10 Jon KIRKHAM GBR Kawasaki – Halsall Bike Gear 8 1:48.285 93.82 mph 151.00 kph

 

La griglia di partenza di gara 2 presenta solo novità e carte mischiate. Grazie al giro più veloce fatto registrare al passaggio otto parte in pole position Jon Kirkham, chiudono la prima fila James Westmoreland e John Hopkins! La seconda fila è invece occupata da Filip Backlund, Josh Waters e Dan Linfoot! Terza fila per Ryuichi Kiyonari, Christian Iddon e Shane Byrne, quarta fila con la dodicesima casella Josh Brookes, si preannuncia un’altra gara infuocata, il via alle 16:30.

One Comment

  1. Pingback: British Superbike 2014 - Pagina 8 - Forum Motori.it

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply