MOTOLOGY

ARGENTINA WSBK : REA STRAVINCE E PORTA NUOVAMENTE KAWASAKI AL MONDIALE

Può cambiare pista, città, fuso orario, continente.. ma ciò che non cambia é il risultato della gara. Anche a San Juan, ha vinto Jonathan Rea. Ed oramai non c’è più niente da dire, commentare ed aggiungere; davanti ad uno così tutto diventa superfluo, irrilevante, quasi inutile. Dopo il titolo e tutte le spettacolari vittorie tutto sembra semplice e normale.

Ad accendere invece qualche emozione nuova è Toprak Razgatlioglu, oggi terzo, autore di una gara in crescita ed in attacco. Su una pista nuova il giovane pilota turco è riuscito a trovare la migliore chiave di lettura, portandosi a casa un risultato più che positivo.

A conquistare il secondo gradino del podio, a dividere le verdone, è stato Marco Melandri, oggi miglior pilota Ducati in pista. Il suo compagno di squadra Chaz Davies, come successo più volte durante questa stagione, non è arrivato al traguardo.

Al quarto posto è arrivato Xavi Fores che dopo un buon inizio e una gara regolare, con le poche gocce di pioggia cadute sull’asfalto argentino, si è rimesso all’inseguimento del podio. Perso solo per tre decimi il podio da Razgatlioglu.

Chiude la Top5 Eugene Laverty, seguito a stretto contatto da Tom Sykes. Chiudono invece in coppia Alex Lowes e Michael Van Der Mark; l’inglese dopo un buon inizio gara ha avuto un calo di prestazioni, mentre per l’olandese  è stata gara “senza infamia senza lode”.

A chiudere la Top10, in volata finale, Loris Baz e Leon Camier. Chiudono a punti tutti i piloti arrivati al traguardo (14!) compresi Marino, undicesimo, Scheib (sostituito di Torres) e Ruiu.

Assegnato a Kawasaki il mondiale per le case costruttrici.

A seguire i risultati completi.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply