MOTOLOGY

BRNO WSBK – Gara1 : Rea da REAcord

Una gara1 iniziata e fermata dopo pochissimo tempo a causa dell’incidente di Michael Ruben Rinaldi contro gli air fence.
Nessun problema fisico per il pilota, ma tempo perso per la gara.. che è ripartita con la solita quick start che caratterizza la Superbike.

Con il secondo semaforo verde della giornata Jonathan Rea è partito con un obiettivo ben preciso: ci ha provato a Donington (senza però riuscirci) ma ha centrato il suo nuovo record sul circuito ceco, dopo anni ed anni di assenza dal Campionato Mondiale WSBK. 60 vittorie che lo pongono il pilota più vincente della Superbike, togliendo il record a uno come Carl Fogarty.
Anche oggi Rea ha fatto ciò che doveva: comandare e mostrare ancora una volta la sua totale tranquillità in pista, dimostrandosi un vero e proprio alieno.

Una gara del tutto monotona nelle prime posizioni della classifica, dove Melandri e Sykes non sono riusciti a tenere il ritmo del campione del mondo ma hanno conquistato importanti punti in visione campionato.

La vera e propria battaglia è stata nel gruppo degli inseguitori: prima una lotta in casa Yamaha fra Lowes e Van Der Mark, durante la quale nessuno dei due piloti voleva darla vinta all’altro.
Con un po’ più di sicurezza e forse un feeling leggermente migliore con la moto, ha avuto la meglio il fresco vincitore del round di Donington, Michael Van Der Mark, rilegando il compagno di squadra in quinta posizione.
Dietro di loro, al traguardo, la coppia Aprilia con Laverty e Savadori autori di una bella bagarre con Davies e Camier.
Per il cesenate una gara d’astuzia e di attacco, che nelle ultime battute finali lo hanno premiato.
Chiude la top10 Toprak Razgatlioglu.

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply