MOTOLOGY

WSBK – GARA 1 : MELANDRI FA SUA LA PRIMA GARA STAGIONALE

Il cielo è grigio, il mare che fa da cornice al circuito australiano non risalta come siamo abituati a vedere.
La gara è più piena di colpi di scena dati dal calo delle gomme che da ciò che accade in pista.

Al via, scatta bene Tom Sykes che poi viene subito riavvicinato da Rea e Melandri.
Laverty riesce a mantenere il contatto con i primi, mentre Sykes tenta la fuga.
Nel gruppo di inseguitori parte bene Loris Baz, che riesce a stare appaiato alle Yamaha.

Melandri comprende subito che Rea non può prendere vantaggio. Il ravennate insegue a stretto contatto il campione del mondo che, in pochi giri riesce a ricucire sul compagno di squadra.
Dietro di loro, a farla da padrone, è Fores che si mette al comando del gruppo dei diretti inseguitori formato da Davies e Laverty.
Van Der Mark e Lowes riescono a riattaccarsi al pilota Aprilia che comincia il suo lento ma lungo calo di prestazioni.
L’olandese riesce a passare sia Laverty che Davies, ma il gallese riprende la posizione in poche curve.
Si innesca un breve ma spettacolare duello fra le due Yamaha dove, a vincere, è Lowes.

Da dietro risale anche Camier; partito nelle retrovie a causa di una Superpole non effettuata (a causa di una caduta all’inizio del turno), riesce a prendere un buon ritmo solo a metà gara, incalzando un ritmo da Top5.
In pochi giri recupera e supera Laverty, e poco dopo Van Der Mark, facendo sua la settima posizione.

Nel gruppo di testa tutto succede molto velocemente: Melandri supera Rea, in grave crisi con le gomme, e si mette in testa alla corsa per gli ultimi quattro giri.
Rea vede la sua seconda posizione sfumare e arriva con difficoltà a difendere il quinto posto finale.
A giovarne, oltre Melandri, sono Davies e Fores che sono arrivati appaiati al traguardo.

Sottotono la gara di Razgatlioglu, dopo ciò che aveva mostrato in prova, e primo ritiro per MvAgusta al debutto con Torres.

Il 2018 è iniziato con il piede giusto per Ducatie con qualche grattacapo per Kawasaki.

Domani, dalla pole position, partirà Xavi Fores (ancora una volta meritevole di applausi) affiacato da Rea e Lowes.
Dietro di loro Camier,  Laverty e Van Der Mark.

 

A seguire la classifica completa.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply