MOTOLOGY

QATAR WSBK – GARA 1 : ALTRA VITTORIA DI DAVIES, PODIO E TITOLO PER JONATHAN REA

REA-DAV

6 VITTORIA CONSECUTIVA PER CHAZ DAVIES CHE DA’ SEGNALI PER IL 2017 – REA IRIDATO PER LA SECONDA VOLTA CONSECUTIVA – PRIMO PODIO DI STAGIONE PER YAMAHA

 

Quella di Losail non verrà di certo ricordata come la gara più spettacolare della stagione ma per altri motivi: il secondo titolo iridato di Jonathan Rea, per esempio.
Dopo 17 anni dalla storica ‘doppietta’ di Carl Fogarty, è toccato ad un altro inglese riportare questo risultato a casa.
Jonathan Rea, alla sua seconda stagione in Kawasaki, ha conquistato nuovamente il titolo mondiale con 9 vittorie ( 22 su 25 gare disputate ) .
Dopo i difficili anni in Honda, dove il giovane irlandese-inglese aveva mostrato grande talento, ha trovato la sua ottima valvola di sfogo sulla ‘verdona’ più titolata al mondo.
Una stagione da incorniciare, molti pochi errori e sempre ben gestita; la pole position conquistata nell’ultimo round e la calma in gara1 hanno dimostrato grande freddezza, caratteristica tipica dei grandi campioni.

A non essere ancora chiuso, però, è il titolo da vice campione del mondo : con le 10 vittorie ( di cui 6 consecutive ) Chaz Davies si è riportato alle spalle di Tom Sykes, a soli 7 punti di distacco.
Per il gallese di casa Ducati la stagione ha visto qualche scivolata di troppo (accompagnata anche da tanta sfortuna) che lo hanno eliminato dalla lotta per il titolo mondiale.
La moto però sembra essere tornata quella di un tempo e Chaz è maturato al punto giusto per riportare il mondiale in casa italiana.
La penultima gara di stagione è stata vinta con astuzia, calma e tattica..e la testa è già al 2017.

Gara sottotono per Tom Sykes che si è visto sfilare da Sylvain Guintoli, che ha regalato il primo podio stagionale a Yamaha dopo un intero campionato fatto di infortuni e sfortune.
Per l’ormai secondo pilota di casa Kawasaki i punti persi da Chaz Davies sono pesanti : 12 lunghezze.
Se domani il copione non cambia, il finale di stagione diventa molto amaro.

Gara1 non è stata nemmeno positiva per i colori italiani.
Il “peggior risulatato” arriva con il ritiro per Davide Giugliano, a causa dei dolori alla spalla.
Lorenzo Savadori è stato protagonista di un contatto ad inizio gara proprio con il pilota romano di Ducati che lo ha relegato alle ultimi posizioni della classifica, ma poi è riuscito a risalire la classifica fino ad arrivare alla Top10.
Dodicesima posizione per Raffaele De Rosa, fresco campione della FIM STK1000, davanti a Alex De Angelis.

 

14523093_1771443933093544_8351413880098199879_n

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply