MOTOLOGY

DONINGTON WSBK – GARA2 : SYKES INDOMABILE, OTTAVA VITTORIA A DONINGTON

4 DOPPIETTE E RECORD ASSOLUTO PER TOM SYKES CHE HA DOMINATO DAVANTI AI CONNAZIONALI REA E DAVIES

Cielo grigio, temperature in calo: la seconda gara della Superbike è partita con condizioni inverse rispetto a quelle di ieri, ma in pista poco è cambiato.

A dominare, dalla prima all’ultima curva è stato nuovamente Tom Sykes, il vero Re di Donington.
Dal 2013 nessuno è mai riuscito a batterlo : 8 vittorie consecutive e 3 pole position sono numeri che solo i grandi campioni possono ottenere .Il pilota di casa Kawasaki ha corso per tutti i 23 giri in testa, seguito a stretta distanza dal compagno di squadra, nonchè campione del mondo in carica, Jonathan Rea.
Dopo aver tentato di allungare in più momenti della gara, il 30enne ha dovuto condurre e controllare una gara difficile, tirata dal primo all’ultimo giro.
Un passo gara impressionante, con una media del tempo sul giro dell’1’28.500 , che ha permesso alla coppia più forte del mondo di scappare e giocarsi la vittoria.
Il duello fra Rea e Sykes è iniziato a circa 6 giri dalla fine, quando il numero 1 ha infilato il compagno di squadra, per poi finire lungo all’ultima curva e perdere terreno.
Rea ha provato il recupero, ma alla fine ha dovuto piegarsi allo strapotere di Sykes.

Chi non è mai entrato nella competizione per la vittoria è stato Chaz Davies che, dopo un venerdì difficile ed un sabato nero ( che gli è valso uno 0 in gara1 ), ha deciso di raccogliere il più possibile, senza estremi rischi.
Fra due settimane il pilota gallese potrà rifarsi a Misano, e ritentare il colpo grosso in classifica.

Sorprese ( o conferme?) quelle arrivate dai due piloti che hanno chiuso la Top5 di gara2, ovvero Lorenzo Savadori e Leon Camier.
Il pilota di Cesena non è partito al meglio al via, ma poco poco ha recuperato posizioni e metri sui top rider.
Dopo il sorpasso su Hayden a circa metà gara, il giovane pilota di casa Aprilia è riuscito a mettere giù un passo interessante che lo ha portato anche ad avvicinarsi al podio.
Storia diversa per il pilota di casa Leon Camier, unico portabandiera di Mv Agusta in Superbike, che è riuscito a partire nel modo migliore e a fare una gara in crescendo sul finale.

Gara2 meno positiva di quella di ieri per Nicky Hayden e soprattutto Davide Giugliano.
L’americano dopo un buon inizio gara ha dovuto lottare con Savadori e, a causa di un probabile calo delle gomme, a due giri dalla fine ha perso la posizione su Camier.
Davide Giugliano subito dopo la partenza invece ha accusato problemi : fatale è stato il finale del secondo giro, dopo il quale Savadori e Hayden lo hanno superato.
La gara del romano non è mai entrata nel vivo e, dopo il podio e la vittoria sfiorata di ieri, il risultato non è soddisfacente .

Salva il salvabile Michael Van Der Mark, in crisi questo weekend, così come Joshua Brookes, che dal tredicesimo giro di gara riesce a rimontare e conquistare una bella Top10, davanti a Cameron Beaubier, sostituto di Sylvain Guintoli.

Quindicesima posizione amara per Alex De Angelis e diciasettesimo posto per Luca Scassa.

Prossimo appuntamento a Misano Adriatico, fra due settimane.

 

 

gara2_doni

 

 

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply