MOTOLOGY

DONINGTON WSBK – GARA 1 : LA SETTIMA MERAVIGLIA DI SYKES

7 VITTORIE CONSECUTIVE PER IL PILOTA INGLESE CHE VINCE NEL CIRCUITO DI CASA DAVANTI A GIUGLIANO E REA

Donington è il circuito dove 28 anni fa è iniziato tutto.
Donington, con il suo clima tipicamente inglese e quel continuo scollinare, è la gara di casa dei top rider del campionato Superbike ed è uno dei round che, da anni, regala più spettacolo.

La gara1 che si è conclusa poco fa è riuscita a mantenere alto il livello di adrenalina e a rendere tutti gli appassionati felici.
La prima parte del round inglese è stata molto movimentata : al via sono partiti bene Sykes, Giugliano, Rea e Davies che, in poche curve, sono riusciti a prendere un discreto vantaggio sugli inseguitori.
Dopo i primi sorpassi ‘pericolosi’, Tom Sykes ha perso qualche metro, lasciando gli altri tre piloti a lottare sin da subito per la prima posizione.
Giugliano va all’attacco del compagno di squadra che, però, all’ultima curva del quinto giro cade e rientra oltre la sedicesima posizione.
Sykes tenta di riavvicinarsi alla coppia di testa ed un giro dopo Davies, ad andare largo e perdere 2 posizioni e molto terreno è Jonathan Rea.
Al campione del mondo succederà più di una volta lungo il corso della gara : un problema che si era già presentato ieri durante le prove libere, che non rende sicuro il pilota e che preoccupa tutti i ragazzi del team.

Dal settimo giro, in poi, la prima posizione è sempre stata in mano a Davide Giugliano, ‘scortato’ a distanza ravvicinata da Tom Sykes .

Mentre Rea recupera la terza posizione ai danni di un ottimo Lorenzo Savadori, Davies inizia la sua rimonta che arriva velocemente nei pressi della Top10.
A 9 giri dalla fine però, arriva la seconda caduta di giornata per il pilota gallese, costretto a lasciare la gara e punti importanti .

La lotta ha continuato a farsi interessante sia tra la coppia di testa sia fra il terzetto che si contendeva il quarto posto, formato da Savadori, Camier e Hayden .

Dopo qualche tentativo, Tom Sykes al diciassettesimo giro riesce ad affondare il colpo sul pilota italiano di casa Ducati .
Inutili i contrattacchi del romano che non è riuscito a ricucire i decimi persi.

Da sottolineare una gara pressochè perfetta per Lorenzo Savadori : ritmo da top rider e costanza assoluta. L’unica pecca per il pilota di Cesena è arrivata a tre giri dalla fine, quando una staccata sbagliata l’ha relegato alla sesta posizione, lasciando strada libera ai due avversari.

Settima vittoria ( record ) consecutiva per Tom Sykes, dopo una Superpole superba, davanti a Davide Giugliano, primo pilota Ducati e ad un soffio dalla prima vittoria di carriera.
Terzo posto non di certo soddisfacente per Jonathan Rea che, però, riesce ancora una volta ad allungare in classifica sul diretto avversario, Chaz Davies.

Ottimo quarto posto per Leon Camier, conquistato con la forza e l’orgoglio, davanti a Nicky Hayden e all’ottimo Lorenzo Savadori, giovane e sicura promessa italiana del futuro.

Ritirato Luca Scassa, a sette giri dalla fine, e Alex De Angelis, dopo il brutto contatto con West.

 

UK_r1

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply