MOTOLOGY

ARAGON WBK – GARA 2 : IL DOMINIO DI DAVIES

chaz_ara

DOPPIETTA PER L’INGLESE DI CASA DUCATI E PODIO PER SYKES E REA

 

Una gara “alla Rea” : ecco come si può definire gara2 di Aragon .
Chaz Davies ha dominato per quasi tutta la gara, senza mai aver rischiato di perdere la sua posizione.
Allo spegnimento del semaforo, parte bene Sykes seguito da Rea, le Yamaha e proprio il dominatore della gara.
In poche curve Davies supera Rea e al terzo giro, dopo qualche sorpasso serrato con Sykes, prende la testa della corsa.

Nel gruppo di testa inizia subito una bagarre fra Giugliano, Van Der Mark e Lowes mentre Fores incomincia a recuperare posizioni .
In pochi giri Davies prende un vantaggio consistente sulla coppia Kawasaki che, seppur provando a forzare il ritmo, non riesce a recuperare terreno.
La gara continua senza particolari colpi di scena con l’attenzione puntata solo sulla coppia Kawasaki che, all’undicesimo giro vede Rea superare Sykes.
Il campione del mondo in carica però non riesce a prendere grande vantaggio e, dopo 4 giri con il compagno di squadra alle spalle, sbaglia la staccata all’inizio del quindicesimo giro e và oltre il cordolo.
Sykes ne approfitta e conquista con sicurezza il secondo posto .

Terzo podio completamente inglese in sei gare : doppietta che vale tanto, soprattutto per le sorti del campionato, per Chaz Davies, seguito da Tom Sykes e Jonathan Rea.
Altra grande prestazione di Xavi Fores, quarto con la Ducati del Barni Racing Team, seguito da Jordi Torres e la BMW del Team Althea Racing.
Sesta piazza per Davide Giugliano ed ottava per Alex De Angelis.
Chiudono la Top10 i due piloti di casa Yamaha : nono Alex Lowes, dopo una gara strana ed in recupero, e decimo Sylvain Guintoli.
Undicesimo posto per Lorenzo Savadori e diciasettesimo Matteo Baiocco.
Sedicesimo posto per Leon Camier che chiude con un risultato insoddisfacente la domenica ‘nera’ di MV Agusta.

 

Prossimo appuntamento tra due settimane sul circuito di Assen.

ara_race2

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply