MOTOLOGY

THAI WSBK – GARA 2 : IL RITORNO DI SYKES

SYK_THAI2

CON PREPOTENZA, SYKES INTERROMPE IL DOMINIO DI REA –  SECONDO ROUND CONSECUTIVO IN MANO A KAWASAKI

La seconda gara del round thailandese è stata emozionante dal primo all’ultimo giro.
Protagonisti assoluti, ancora una volta, i piloti Kawasaki che hanno dominato dalla prima curva, senza avere quasi mai messo a rischio le proprie posizioni .

Allo spegnersi del semaforo, son partiti bene tutti i piloti della prima fila e alla prima curva era già primo Tom Sykes.
L’inizio ha visto un gruppo di testa molto compatto, che contava la coppia Kawasaki, Michael Van Der Mark, i piloti Ducati e le Yamaha .
Sin dal terzo giro però, Sykes e Rea hanno imposto un ritmo che ha spiazzato gli avversari, permettendogli di avere un GAP non indifferente (un secondo e mezzo) sul gruppo degli inseguitori. Lowes riesce a recuperare su Davies e Van Der Mark, iniziando una bagarre che però lo porta prima a sbagliare e a scendere di un paio di posizioni e poi al ritiro per problemi tecnici .
Il pilota inglese di casa Yamaha ancora una volta ha dovuto fare i conti con una sfortuna che non gli permette di raggiungere i risultati meritati .

A metà gara, al decimo giro, Davies passa Van Der Mark e si mette all’inseguimento dei piloti Kawasaki che, nel frattempo, intraprendono una bagarre che non vedrà mai fine fino al ventesimo giro.
Rea e Sykes si scambiano più volte le posizioni, fino a rendersi conto di aver trovato compagnia con Davies e la sua Ducati .
I tre inglesi cominciano una ‘danza’ che vede un continuo scambio di posizioni, dato da staccate al limite e diversi modi di interpretare le traiettorie.

Il penultimo giro è stato sicuramente quello preferito dai veri appassionati : una lotta dura, senza esclusione di colpi, ma sempre nei limiti della lealtà.
Una prova di forza di Tom Sykes che, finalmente ritorna sul gradino del podio e  ritrova la sua migliore forma.
Secondo posto per Jonathan Rea seguito da Chaz Davies, grazie ai quali il podio si colora, di nuovo, interamente con la bandiera inglese .
Ai piedi del podio la coppia Honda, con Van Der Mark che precede Nicky Hayden .
Sesto posto per l’unico rimasto del Team PATA Yamaha Crescent, Sylvain Guintoli, seguito dalla coppia BMW Althea Racing, Markus Reiterberger e Jordi Torres.

Chiudono la top10 Lorenzo Savadori con la sua Aprilia (primo italiano alla bandiera a scacchi) dopo una gara svolta sempre dietro ai top rider, e Davide Giugliano, decimo .
Fuori dai primi 10, ma in zona punti, Matteo Baiocco, tredicesimo, seguito da Alex De Angelis .

 

Prossimo appuntamento il 2 aprile ad Aragon .

THAI_R2

 

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply