MOTOLOGY

MGP FRANCESCO CURINGA “NON VEDO L’ORA DI TORNARE SULL’IOM”

FRANCESCO CURINGA PRONTO AL SUO SECONDO MANX GRAND PRIX

Mancano dodici giorni al via del Manx Grand Prix, Francesco Curinga per il secondo anno, sarà il nostro portacolori. Lo scorso anno ha concluso in sesta posizione la Newcomer Race A, alla media di 113.769mph, portando a termine la gara in meno di un’ora. Ventunesimo nella Junior Race, su un totale di ottantuno partenti, ci da l’idea del percorso compito in quelle due settimane.

Come vi abbiamo anticipato nell’intervista al newcomer James Smith, quest’anno seguiremo Francesco “da vicino”, per raccontarvi non solo il debutto di un pilota, ma anche il ritorno sul Mountain Course e non potevamo non pensare al nostro connazionale.

Lo scorso anno ero presente sull’Isola di Man, ho potuto seguire il debutto di Francesco “dal vivo”. Mi ha colpito la “calma” con cui ha affrontato ogni sessione di prove, progredendo ad ogni uscita, affrontando il Mountain Course con il rispetto che si deve a questo straordinario tracciato.

Ciao Francesco, come stai?
Ciao, procede tutto bene dai. Ultimi dettagli e poi si parte e non vedo l’ora. Mi sono preparato a puntino in questi mesi in palestra grazie al mio amico Luca Capponi della palestra “La pineta” e a tutto il suo staff (Sergio, Devis, Luca). Per quanto riguarda la moto anche qui una bella rinfrescata da parte della Speedy Bike di Alberto Corradini e dal grande Dany Corradini e l’Hondina dovrebbe essere a posto.

Quest’anno dal tuo debutto al Manx è volato, come hai vissuto questi mesi in cui hai capito di aver realizzato un sogno? Sai già come sarà correre lì, le emozioni sono diverse simili o uguali?
Questo anno è volato davvero e siamo di nuovo qui a fare il conto alla rovescia. Lo spirito è sempre lo stesso. Tanta voglia di divertirmi. Tanta voglia di guidare. Tanta voglia di vivere l’isola. Un mondo un po’ a sé, che solo chi c’è già stato può capire. Poi dai se viene qualche risultato buono sono anche contento eh (ride).

Stesso team dell’anno scorso?
Sarò sempre supportato dal Bemar Racing Team e dalla Bianco Moto. Sarò seguito, oltre che dai fidati Stefano Bonetti (una garanzia e un punto fermo), Leonardo Angiolini e Daniele Giorgini da Yuri Storniolo e Michele.

Ultima domanda, chi vuoi ringraziare alla vigilia di questa avventura.
Un primo ringraziamento va senza dubbio alla mia famiglia in primis a mia moglie Serena che si “sbatte” per far sì che vada tutto alla perfezione, mio figlio Vincenzo, mio zio che mi permette di stare via 1 mese dal lavoro, la mamma, il Bemar Racing team, nelle persone di Patrizio e Monica, Dario Malabocchia per le pubbliche relazioni, i miei sponsor personali e gli amici e fan della carena nomi.

Grazie mille! Un enorme in bocca al lupo da parte nostra!
Grazie a voi!

Come detto seguiremo Francesco in questa sua seconda avventura, chi sarà su passi a salutarlo e non faccia mancare il suo sostegno!

INTERVIEW WITH FRANCESCO CURINGA “I’M LOOKING FORWARD TO COME BACK ON THE IOM”

In twelve days the start of the Manx Grand Prix, Francesco Curinga, for the second year, will represent Italy on the IOM. Last year he finished the Newcomer Race A in sixth place, at an average of 113,769mph, finishing the race in less than an hour. Twenty-first in the Junior Race, out of a total of eighty-one starters, gives us the idea of ​​the task path in those two weeks.

As we anticipated in the interview with newcomer James Smith, this year we will follow Francesco “closely”, to tell you not only the debut of a pilot, but also the return on the Mountain Course and we couldn’t not think about our compatriot.

Last year I was on the Isle of Man, so I’ve seen Francesco’s debut “live”. I was really impressed by the “calm” with he faced every practice session, progressing at each time, facing the Mountain Course with the respect that is due to this extraordinary track.

Hi Francesco, how are you?
Hi, everything is going well. Last details and then we leave and I cannot wait to be back on the IOM. I trained myself in these months at gym thanks to my friend Luca Capponi of the “La pineta” gym and to all his staff (Sergio, Devis, Luca). As for the bike too, a nice refresh of the Speedy Bike by Alberto Corradini and the great Dany Corradini and the Hondina should be fine.

This year, since your debut at Manx flew fast, how did you live these months, realizing your dream became true? Do you already know how it will be ride there, the emotions are different or similar?
This year really flew fast and we are back here waiting for the start. The spirit is always the same. A great desire to have fun. A great desire to ride. A great desire to live the Isle Of Man. It’s a world, that only those who have already been there would be able to understand. Well let’s be honest if it will be any good result I will also be happy  (he laughs)

Same team as last year?
Once again I will be supported by Bemar Racing Team and Bianco Moto. I will be followed, as well as by the trusted Stefano Bonetti (a guarantee and a reference point for me), Leonardo Angiolini, Daniele Giorgini and Yuri Storniolo and Michele.

Last question, who would you like to thank on the eve of this adventure.
My first thank you goes without any doubt to my family first of all my wife Serena who works hard to ensure that everything goes perfectly, my son Vincenzo, my uncle, who allows me to stay away  from work for 1 month, my mother, the Bemar Racing team, as Patrick and Monica, Dario Malabocchia for the public relations, my personal sponsors and friends and fans of the “carena nomi” (names on the fairings, that’s how we call it in Italy noa)

Thanks so much! And good luck from all of us!
Thanks to you!

As said we will follow Francesco during his second adventure, for who will be on the IOM don’t forget to say hi to him and to greet him and support Francesco too!

Credits Lucas Croydon Photography e Martyn Wilson per Pitlane Photography che ringraziamo

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply