MOTOLOGY

SOUTHERN100 MICHAEL DUNLOP E DEAN HARRISON I PIU’ VELOCI

PRIMA GIORNATA DI PROVE SULL’ISOLA DI MAN

La prima giornata di prove si è svolta sul tracciato di Billwon circuit, che ospita la 61° Southern100.

Le nuvole e la pioggia del mattino hanno lasciato posto al sole e, soprattutto, ad un asfalto asciutto, così da permettere i primi due turni di qualifiche, iniziati alle 19.20 italiane.

Le classi ultralightweight (250cc) e lightweight (650cc) competono insieme, ovviamente con la distinzione delle cilindrate.

Ivan Lintin-Southern100.Startlinephotos.com

Ivan Lintin @ Church Bend pic by Peter Bull Startlinephotos.com

Ivan Lintin si conferma lo specialista della categoria lightweigth, dopo aver conquistato la seconda vittoria consecutiva al TT2016 inizia a mettere il proprio nome anche qui. Se nella prima sessione rifila quasi quattro secondi a Rob Hodson, che lo segue, limitato il divario nella qualifica due, quando sempre Hodson ha solo un secondo e tre decimi di ritardo. James Cowton registra il terzo tempo nella Q1 e il sesto nella Q2. Yvonne Montgomery, assente nelle ultime national, migliora sensibilmente nella Q2, nella prima sessione il suo tempo era superiore al 120% necessario alla qualifica.

Per la categoria ultralightweight invece da segnalare l’ottima prestazione di Rhys Hardisty che, nella prima qualifica segna l’ottavo tempo assoluto e si migliora ancora nella seconda, abbassa il suo crono precedente di quasi cinque secondi e si piazza in quinta posizione assoluta, praticamente l’unica 250cc in alta classifica e davanti a James Cowton e Jamie Coward.

Dean Harrison-Southern100-Startlinephotos.com

Dean Harison @ Church Bend pic by Peter Bull Startlinephotos.com

Per la classe 600cc è Dean Harrison lo specialista, fra la prima e la seconda qualifica migliora il suo crono di quasi cinque secondi, alle sue spalle Ivan Lintin risale dalla sesta casella alla seconda casella a però poco meno di tre secondi dal tempo di Deano. Dan Kneen, che rientra dopo l’infortunio, perde una posizione ed è terzo nella Q2, a poco più di tre secondi dal miglior tempo. Perde tre posizioni, sesto nella Q2, Jamie Coward, pur migliorando il proprio best lap di circa un secondo. Migliora il proprio tempo ma perde una posizione, Davy Morgan, nono. Seconda sessione sfortunata per Dan Hegarty che non effettua neanche un giro a causa del motore che, come scrive su Facebook lo stesso Daniel “è andato”. Il vincitore del Privateers Championship allo scorso TT non si perde d’animo però.

Nella classe Junior, 125cc/400cc, vede Dan Sayle al comando della prima qualifica, ricordiamo che Dan è in sella alla Moto3 (250cc quindi) e rifila due secondi al newcomer Darryl Tweed in sella ala 400cc! Le posizioni si invertono nella seconda qualifica ed il distacco è di meno di sei decimi di secondo. Salta la prima qualifica Ryan Kneen, in sella alla Kawasaki 400cc, e registra l’ottavo tempo nella seconda, come vi abbiamo fatto vedere sulla nostra pagina Ryan sta utilizzando un casco la cui grafica è dedicata a Malachi Mitchell-Thomas e Billy Redmayne scomparsi due e tre mesi fa, un gesto molto semplice ma toccante a parer mio.

Arriviamo quindi alla major class, la superbike. Come prevedibile è Michael Dunlop il più veloce (in azione nella foto copertina a Church Bend), l’unico sotto il muro del 2:23 nella prima sessione e sotto il muro del 2:20 nella seconda. Alle sue spalle stanno a guardare, Dan Kneen secondo nella prima e quarto nella seconda, pur migliorandosi. Sale in seconda posizione Ivan Lintin, comunque a cinque decimi dalla BMW #3. Problemi invece per Ryan Kneen che dalla quarta posizione scivola in quattordicesima. Ottimo l’esordiente Alan Bonner, dodicesimo nella prima e sesto nella seconda, ottavo Dan Hegarty davanti a Mark Goodings, tredicesimo Davy Morgan.

Permettetemi di spendere due parole sui newcomer, gli esordienti dalla pettorina arancio. Sarà che proprio qui due anni fa avevamo visto l’esordio su strada di Malachi Mitchell-Thomas, sarà che si trovano in mezzo a nomi importanti, ma credo dobbiamo imparare a dedicare a loro lo spazio che meritano, anche solo per essersi messi in gioco. Quest’anno sono ben ventidue gli esordienti, Alan Bonner lo conosciamo bene, dalle national irlandesi provengono anche Darry Tweed, Adam McLean. Ecco i loro nomi Jonathan Perry, Richard Charlton, Anthony Leach, Jordan McFerran, David McConnachy, Eric Lanser, Alan Johnston, Kevin Barsby, Andy Sailor, Richard Stubbs, Stephen Tobim, Anthony Van Looy, James Caswell, Rikki Governorn, Adrian Gordon, Lee Bass, Dominic Herbertson e Allan Brodie. Divertitevi!

E noi ricominciamo già questa sera, dopo le prove, alle ore 21 italiane si disputerà la prima gara, la Corlett’s Trophies Senior Solo Founders 600cc/1000cc race con i suoi sette giri vedremo la prima sfida fra Mcihal Dunlop e…chi potrà provarci. Categoria open ma verranno stilate due classifiche. Sarà poi la volta della Station Garage Junior Solo Foundes 125cc/400cc/450cc & Electriv Motorcycles Race con sei giri da disputare.

 Foto ufficiali Southern100 by Peter Bull di Startlinephotos.com che ringrazio per la collaborazione.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply