MOTOLOGY

DUTCH GP – MOTO3 : VOLATA A 10, VINCE CANET

FENATI SALVA I COLORI ITALIANI CON IL SUO SECONDO POSTO. RISCHI PER DI GIANNANTONIO, BASTIANINI E PAGLIANI.

Condizioni di pista difficili per la prima gara della mattinata del round olandese della MotoGP.
Asfalto non del tutto asciutto, rischio perenne di pioggia, moto in configurazione dry ma un elevato rischio di sbagliare.

Una partenza che ha dato la possibilità ai piloti di punta di recuperare posizioni importanti dopo una qualifica non memorabile ieri.
A guidare la corsa sin dall’inizio sono Fenati, Mir, Martin che, pur tentando la fuga, non riescono a prendere il largo.
La gara sembrava prendere una piega buona per i colori italiani, con Di Giannantonio in recupero con un passo invidiabile ed un plotone di piloti italiani in scia al gruppo di testa.
In pochi giri, però, perdiamo ben 5 dei nostri connazionali: cadute spaventose in chicane di Di Giannantonio, Bastianini (che riesce a rientrare in gara, ma poi riscivola a terra), Pagliani, autore di un highside pericolosissimo, Arbolino e Dalla Porta.
Scivola giù, nel gruppo degli inseguitori, Nicolò Bulega seppur scattato dalla prima fila.

Una gara bella e tirata nel gruppo di testa che, come di consuetudine, ha visto una bagarre continua e senza esclusione nè di colpi nè di sorprese.
Rischio e brivido per Martin che, perdendo la corda all’ultimo giro rischia di compromettere una buona gara e soprattutto perdere punti importanti ma che, sul finale, riesce a conquistare un quarto posto .
Risultato da dimenticare per Joan Mir, nono sul traguardo, che però può dormire sonni tranquilli vedendo il suo vantaggio in classifica mondiale di +30.
Bellissima la lotta finale fra Canet, Fenati e McPhee, protagonisti assoluti dell’ultimo giro con sorpassi e linee tanto rischiose quanto efficaci.

L’arrivo in volata premia Canet, ai danni proprio dell’italiano e dell’inglese.
Non finiscono una grande gara Norrodin e Bendsneyder, caduti proprio alle ultime varianti del circuito.
Decima posizione conquistata con un po’ di fortuna da Bulega. Quattordicesimo Migno e sedicesimo, fuori dalla zona punti, Bezzecchi.

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply