MOTOLOGY

LE MANS MOTO 3 : MIR TRIONFA DOPO LA PAURA

RED FLAG DOPO DUE GIRI A CAUSA DI UNA MEGA CADUTA – DOPO LA RIPARTENZA, DI GIANNANTONIO  A PODIO

Pronti-via : qualche secondo dopo il via, la gara inizia male.
Una caduta che vede 4 protagonisti: brutto colpo per Dalla Porta, ma tutto sembra essere ok.
Poi, al secondo giro, una carambola senza fine .
Alla curva 6 più della metà dello schieramento (15 piloti!) si trova nelle vie di fuga.
Piloti che cadono come birilli, moto che saltano nella ghiaia come grilli – tanti i piloti per terra, ma per fortuna nessuno ferito grave.
Episodio surreale dato da una grande striscia di olio in pista della quale, non si sa come, nessuno si sia accorto.

Corsa per rientrare nei 5 minuti concessi ai box, lavori sulle moto (rischiosi!) alla velocità della luce per permettere ai piloti di rientrare in pista.. ed una gara ridotta a 16 giri.

Quello che è riuscito a ricavare del buono in una giornata simile è stato Joan Mir che ha visto cadere prima Martin e poi Fenati, conquistando così 25 punti facili sui diretti avversari della classifica.A salvare la situazione tricolore ci ha pensato Fabio Di Giannantonio che è riuscito a conquistare il terzo gradino del podio su Ramirez e perdendo il secondo, per un decimo,  al vantaggio di Canet.
Sesto posto per Enea Bastianini, che ha commesso un errore nei giri finali e che lo ha distaccato dalla lotta per il podio, ed ottavo per Andre Migno.
Quattordicesima piazza per Lorenzo Dalla Porta, dopo il botto della prima caduta.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply