MOTOLOGY

SEPANG GP – MOTO3 : ALTRO CENTRO DI OLIVEIRA

019___gp_9265.gallery_full_top_lgIL PORTOGHESE RIESCE A TENERE APERTO IL CAMPIONATO, CON UN -24 SU KENT, SOLO SETTIMO IN MALESIA

La gara della Moto3 parte con i migliori propositi per i colori italiani.
Dopo lo spegnimento del semaforo Bagnaia e Fenati si mettono subito dietro ad Oliveira che, avendo fatto la perfetta partenza (quasi da jump start), prende subito il comando della gara .
Pessimo avvio per Niccolò Antonelli invece, che in poche curve si ritrova settimo, e per Danny Kent che scivola sempre più giù in classifica, fino ad arrivare al quattordicesimo posto .
Per due italiani in testa alla corsa, ce ne sono due a dover inseguire : Bastianini ed Antonelli cercano sin dai primi giri di ricucire lo svantaggio dei primi, per poter fare la solita gara di gruppo e contendersi la vittoria per i giri a venire .
Il ritmo della gara rimane molto alto e Antonelli, pur mettendo a segno i giri veloci della gara, non riesce a recuperare molto terreno sul gruppo di testa .
In soli quattro giri però la situazione cambia : Bagnaia e Fenati difendono le prime due posizioni dagli attacchi di Kornfeil e Oliveira, Antonelli riesce a rimanere in scia mentre Vasquez ed Ono, a causa di un contatto, scivolano a terra ostacolando Bastianini, e compromettendogli la rimonta .
A causa delle bagarre, dei continui infastidimenti fra i vari piloti, Danny Kent riesce a rimettere la marcia giusta e risalire sul gruppo : rimane in coda, ma ad ogni giro, tenata un sorpasso per avvicianrsi sempre di più alla zona punti che gli serve per laurearsi campione del mondo .

Come è solito succedere in Moto3, negli ultimi 5 giri, la situazione è in continuo cambiamento : Navarro, Binder ed Oliveira riescono a prendere la testa della corsa ai danni di Fenati, Antonelli e Bagnaia, che perdono metri e decimi importanti .
Ma a tre giri dalla fine Francesco Bagnaia scivola, e lascia una posizione importante a Kent che nel frattempo riesce a riallacciare il gruppo e prepararsi per gli attacchi finali .
Con la cattiveria agonistica che ormai conosciamo, in quanto qualità dell’inglesino di casa Leopard Racing, Kent riesce a risalire fino al quinto posto ma, i sogni di gloria son ben presto spenti dagli attacchi di Antonelli, Fenati e Kornfeil .

La gara va a Miguel Oliveira, che centra il quinto successo stagionale, davanti al compagno di squadra Brad Binder e a Jorge Navarro .
Ai piedi del podio Niccolò Antonelli e Romano Fenati, davanti a Jakub Kornfeil e Danny Kent, settimo e senza mondiale in tasca .
Ottava posizione per Enea Bastianini che dopo aver perso terreno non è riuscito a recuperare ed ha dovuto salvare una domenica storta .

Tredicesima piazza per Stefano Manzi, sedicesima per Lorenzo Dalla Porta davanti a Francesco Bagnaia, rientrato in gara dopo la caduta, così come Andrea Migno, che però ha chiuso ventiquattresimo .

Ultimo appuntamento stagionale a Valencia, l’8 novembre .

 

Moto3_SIC

 

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply