MOTOLOGY

ASSEN GP – MOTO2 : LA PRIMA DI NAKAGAMI

LA RED FLAG A UN GIRO DALLA FINE ASSICURA LA VITTORIA A NAKAGAMI

Al via partono bene i piloti in prima fila : Luthi prende la testa della corsa, seguito da Aegerter, Lowes e Morbidelli.
Dal gruppo degli inseguitori risalgono bene Zarco e Baldassarri mentre Nakagami comincia a puntare alla prima posizione.
Morbidelli supera in poche curve Lowes, Aegerter e Luthi e in un giro prende la testa della corsa ai danni di Nakagami.
Rins rimane attardato, fuori dal gruppo degli inseguitori al nono posto, e sia Lowes che Zarco cercano di approfittare della situazione.

La bagarre per la prima posizione continua per qualche giro, fino al quindicesimo, quando il pilota giapponese decide di cambiare marcia e di allungare .
La fuga riesce senza problemi: in meno di due giri Nakagami vede il suo vantaggio toccare i 2 secondi.
Zarco riesce a ricucire su Morbidelli ed al sedicesimo giro affonda il colpo, guadagnandosi la seconda posizione.

Con le posizioni del podio ormai consolidate, la battaglia vera è iniziata per la conquista del quarto posto fra Luthi, Baldassarri e Lowes.
Il pilota svizzero, dopo esser stato sorpassato dai due diretti avversari, cade a terra durante un tentativo di riavvicinamento.
Viene esposta la bandiera bianca con la croce di Sant’Andrea, ed inizia la rimonta di Zarco ai danni di Nakagami.
L’inglese di casa Gresini invece, riesce a conquistare la quarta posizione al diciannovesimo giro, ma un’imbarcata mette in discussione sia la posizione sia la gara.
Fortunatamente Lowes riesce a recuperare bene la situazione e riaffonda il colpo su Baldassarri due giri dopo, prima dell’esposizione della bandiera rossa che pone fine alla gara.

Prima vittoria per Takaaki Nakagami, seguito da Johann Zarco e Franco Morbidelli.
Quarta piazza per Sam Lowes, seguito da Lorenzo Baldassarri, Alex Rins e Simone Corsi.

Dopo 8 gare la classifica mondiale rimane più aperta che mai : 126 punti a pari merito per Zarco e Rins e un ritardo di 5 punti per Lowes.

Moto2_ass

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply