MOTOLOGY

DUE ANNI SENZA LUIS SALOM

Chi ha incontrato il suo sorriso, chi ha la fortuna di conoscerlo e viverlo, sa che il 3 giugno non è una data facile da dimenticare. Impossibile invece è dimenticare il sorriso di Luis Salom, la dolcezza e la gentilezza con cui si concedeva ai fan più legati e anche a quelli che invece volevano solo un ricordo di una giornata spesa nel paddock, nel circuito,..

Ci sono date che, seppur provandoci, non riescono a non avere un peso importante per qualcuno.. e quella di oggi è una di queste. I brividi che mi hanno percorso nel leggere un sms uscita da lavoro sono gli stessi che mi accompagnano nel leggere questa data su ogni calendario, schermo del telefono, appuntamento..

Oggi il mondiale fa tappa al Mugello, dove Luis ha corso l’ultima gara della sua vita. Ancora ricordo i saluti ed i sorrisi nel paddock, e quella sensazione di estrema gentilezza che ti mostra la differenza fra chi è più persona e chi più personaggio in un mondo così grande e difficile in cui sembra quasi impossibile restare se stessi: e tu Luis ci eri riuscito.

 

Sono già passati due anni ma qui nessuno ti dimentica, Mexicano.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply