MOTOLOGY

SEPANG GP – MOTOGP : PEDROSA VINCE,.. NELL’OMBRA

dani_sicSECONDA VITTORIA STAGIONALE PER DANI PEDROSA OSCURATA DALLA BRUTTA SITUAZIONE MARQUEZ-ROSSI

La tensione per questa gara era alta già da una settimana, dopo la fine della gara di Phillip Island, ma era “sana”  .
L’attesa per il penultimo duello dell’anno tra Rossi e Lorenzo in meno di un’ora si è trasformata nel delirio totale, a causa di qualcosa che mai ci saremmo aspettati, da amanti dello sport e del motociclismo .

Il weekend malesiano è partito come sempre con la conferenza stampa del giovedì che non è stata la “solita” chiaccherata tra giornalisti e piloti .
Sono uscite parole pesanti, sorrisi forzati, frecciatine e battute che, invece di stemperare la situazione, hanno fatto crollare tutto e tutti .
Però poi “dalle parole si è passati ai fatti“.. ed è proprio questo ad aver fatto sì che oggi lo sport non vincesse .

Questo gran premio non verrà ricordato per il weekend perfetto di Dani Pedrosa che, dopo una qualifica da standing ovation, si è portato a casa la seconda vittoria stagionale in solitaria, battendo tutti e tre i grandi avversari con intelligenza e facilità .
Questo gran premio non verrà nemmeno ricordato per il secondo posto di Lorenzo che è riuscito a mangiare altri punti al compagno di squadra e rivale numero uno, avvicinandosi a lui e al titolo mondiale .
Questo gran premio verrà ricordato per i brutti gesti in pista di due campioni che si riconoscevano tali, e che si stimavano .
La platealità di Marquez nel far passare Lorenzo e l’intento di dar fastidio a Rossi è sotto gli occhi di tutti, come quella voglia di cercare il contatto a tutti i costi per regolare forse dei conti passati .
Il rallentamento di Rossi per far ragionare il ragazzino è a sua volta evidente e l’idea di ”portarlo fuori strada” è sintomo di un crollo psicologico di uno dal quale mai ti saresti aspettato un gesto simile .
Le parole dure del 9 campione del mondo del giovedì hanno smascherato una strategia, una tattica ma hanno anche acceso la fiamma in un ragazzino che, invece di cedere e crollare, ha preso forza come forse in certi frangenti ha fatto Rossi in passato, ma ha superato il limite..e forse non solo per un gran premio .
Contatto a parte, qualcosa si è rotto..  qualcosa di troppo grande, per questo mondo .
La mancanza di lealtà, la cattiveria non più solo agonistica e il divertimento che scema di gara in gara, sono segnali di una grande crepa che, purtroppo, non porterà a nulla di buono  .

In una domenica che doveva essere di festa e da ricordare, tutto è andato storto .
Sono mancati i complimenti a Dani Pedrosa così come gli applausi a Bradley Smith, Cal Crutchlow e Danilo Petrucci che, anche dopo questo sesto in classifica generale, meriterebbe molto di più.

Con un +7 in campionato ed una penalità a Rossi (4 punti sulla patente e partenza dall’ultima fila al prossimo gran premio) si va a Valencia, dove l’8 novembre si correrà l’epilogo di questa stagione oramai diventata controversa .

MOTOGP-SIC

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply