MOTOLOGY

ARAGON GP – MOTOGP : LA FUGA CHE PREMIA LORENZO

99-lorenzo_gp_7210.gallery_full_top_lg

QUINTO ZERO STAGIONALE PER MARQUEZ ED UNA BAGARRE CHE PREMIA PEDROSA AI DANNI DI ROSSI

 

La quattordicesima gara stagionale del campionato di MotoGP è stata ricca di colpi di scena ed intensa.

Occorrono solo gli applausi per commentare la gara in solitaria di Jorge Lorenzo che, con una partenza fenomenale, prende la testa della corsa e la mantiene per ventitree giri .
Lo spagnolo ormai ha come cavallo di battaglia le gare in fuga, che lo premiano in una giornata in cui tutte le certezze sono crollate .

Una di queste è quella che coinvolge Marc Marquez e il titolo mondiale .
Con il quinto zero della stagione, il campione del mondo in carica, deve dire addio al folle recupero in campionato .
La matematica non lo esclude dai giochi, 83 punti in ritardo da Rossi e 100 ancora da assegnare, ma la missione è impossibile stavolta .
Un errore al secondo giro che costa caro e che, in un certo modo, aiuta Lorenzo a conquistare tranquillamente dei punti sul diretto rivale .
Marquez è giovane, veloce, intelligente e con talento da vendere, ma quest’anno ha giocato male le sue carte, e la fortuna non gli è stata molto amica .
Da qui in avanti il ragazzino potrà correre al meglio : niente da perdere, tutto da guadagnare.. e libertà di divertirsi .

L’altra certezza crollata è l‘imbattibilità di Rossi nei corpo a corpo .
Oggi, lo spettacolo è stato dato, sì dal pesarese ma in coppia con il pilota che forse mai ci si sarebbe aspettati..ovvero Daniel Pedrosa .
I due hanno regalato agli appassionati 5 giri da cardiopalma ; guerra alla staccata più ritardata, gara per la migliore traiettoria e un duello corpo a corpo senza esclusioni di colpi .
Daniel Pedrosa ha cercato, forse come non mai, di proteggere la sua seconda posizione in qualsiasi modo possibile, non avendo nulla da perdere .
Valentino Rossi invece è stato dietro lo spagnolo della Honda per tutta la gara ( dopo la breve rimonta iniziale ) e, quando il gioco si è fatto duro, non si è fatto intimorire ma ha combattuto, rischiando più volte di scivolare e compromettere un mondiale ed una stagione d’oro .

 

Buone le prestazioni di Ducati che sono riuscite a risalire al quarto e quinto posto, con Andrea Iannone e Andrea Dovizioso, ed hanno portato in Top10 anche Yonny Hernandez .
Primo scivolone dell’anno per Danilo Petrucci che, dopo le ultime splendide gare, è stato costretto al ritiro mentre lottava per l’ottava posizone .

Il pubblico spagnolo non può essere che soddisfatto di questo gran premio che, oltre avergli regalato l’emozione dell’inno spagnolo nella classe regina, verrà ricordato per l’alto tasso di adrenalina fuori e dentro la pista .
Con 14 punti di vantaggio di Rossi su Lorenzo, il mondiale continuerà tra due settimane : prossimo appuntamento a Motegi, l’11 ottobre .

Classifica completa

 

Aragon_GP

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply