MOTOLOGY

BSB LA STORIA DI THRUXTON

BSB SESTO ROUND

A due settimane dal round MCE British Superbike lungo il tracciato a Snetterton300 è il momento di andare sul circuito più veloce del campionato, quello di Thruxton.

Il tracciato, situato nel 20omonimo villaggio, nella contea dell’Hempshire, come ormai spesso nella tradizione inglese, nasce nel corso della seconda guerra mondiale, utilizzato per i velivoli della RAF e della USAAF, da qui partirono le truppe aviotrasportate che presero parte al D-Day in Normandia e solo nel 1950 vennero ospitate le prime gare motociclistiche. Il suo disegno attuale risale al 1968, quando sono state aggiunte la chicane Club e le curve The Complex, Campbell, Cobb e Seagrave.

Una caratteristica di questo tracciato è che viene ancora utilizzato come aeroporto quando non si disputano gare, motivo per cui si disputano solo dodici giorni all’anno di competizioni.  La sua lunghezza è pari a 2,356 miglia (3793m).

Come di consueto ripercorriamo la storia degli ultimi anni

Nel 2002 nono round del calendario, superpole per Michael Rutter che su Ducati Renegade sigla anche la vittoria in gara 1, mentre in gara 2 la vittoria per il team mate Shane Byrne.

Nel 2003 terzo round, superpole partì per Michael Rutter che su Ducati Renegade, mentre entrambe le gare andarono a  Shane Byrne su Ducati Monster Mob.

Nel 2004 round sei del calendario, pole per Dean Thomas in sella alla Sendo Ducati Dienze; Michael Rutter sulla Honda HM Plant vinse gara 1, mentre gara 2 andò a Sean Emmett su Ducati Monster Mob.

Nel 2005 secondo round del campionato, pole di Michael Rutter sulla Honda HM Plant, entrambe le vittoria andarono al compagno di squadra Ryuicki Kiyonari.

Nel 2006 round numero tre della stagione, in pole c’è Leon Haslam su Ducati Airwaves, entrambe le gare furono vinte dal compagno di squadra, Gregorio Lavilla.

Nel 2007 secondo round del calendario, pole per Tommy Hill sulla Yamaha Virgin Media Optoma Loans, Gregorio Lavilla vinse entrambe le gare in sella alla Ducati Airwaves.

Nel 2008 round numero sei, pole di Shane Byrne su Ducati Airwaves che vinse gara 1, gara 2 vide invece sul gradino più alto Cal Crutchlow sulla Honda HM Plant.

Nel 2009 round numero quattro della stagione, jackpot di Leon Camier che su Yamaha Airwaves oltre alla pole vinse entrambe le manche facendo segnare il giro più veloce in entrambe le prove.

Nel 2010 round due del calendario, triplo round. Autore della pole Tommy Hill sulla Suzuki Work Crescent e vincitore di gara 1, gara 2 vide sul podio Josh Brookes sulla Honda HM Plant.

Nel 2011 quarto round della stagione, pole per Alex Lowes in sella alla Kawasaki MSS Colchester, gara 1 vide Michael Laverty, in sella alal Yamaha Swan sul gradino più alto del podio, mentre gara 2 a Shane Byrne su Honda HM Plant la seconda manche.

Nel 2012 secondo round del campionato, in pole Tommy Hill con Yamaha Swan, gara 1 a Ian Lowry sulla Honda Padgetts Racing e gara 2 a Josh Brookes sulla Suzuki Tyco.

Nel 2013 round numero sei del calendario, Alex Lowes sulla Honda Samsung segna la pole, vittorie in gara 1 e gara 2 a Shane Byrne, su Kawasaki Rapid Solicitors.

Nel 2014 round sesto del programma, Jakub Smrz sulla Millisport Ducati segna la pole, che mancava alla moto italiana dal 2008; gara 1 e 2 andarono però a Josh Brookes in sella alla Yamaha Milwaukee.

Nel 2015 round numero sette della stagione, Josh Brookes fa jackpot con la Yamaha Milwaukee segnando la pole e vincendo entrambe le gare.

Nel 2016 sesto round, si arriva con l’incognita del “ci sarà un settimo pilota a vincere una gara?”….

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply