MOTOLOGY

BSB: LA CLASSE SUPERSPORT

INTRODUZIONE ALLA CLASSE SUPPORTO, PRESENTAZIONE PILOTI E CAMPIONATO

Come anticipato si inizia con i resoconti anche per la Dickies British Supersport, per intenderci la classe da cui proviene (fra gli altri) Josh Daley, che abbiamo seguito nel suo esordio allo scorso Tourist Trophy, ma anche Luke Stapleford, campione in carica impegnato nel mondiale Moto2; Glenn Irwin, James Rispoli, Jake Dixon e Danny Webb, tanto per citare qualche pilota. il calendario della classe Supersport segue quello della superbike, quindi a settembre saranno presenti sul tracciato di Assen. Vediamo subito i protagonisti, trattandosi di un primo articolo parto dalla classifica campionato, per conciliare la presentazione con il resoconto del weekend. È una categoria combattuta dove i contendenti al titolo vanno dal più esperto al più giovane; si corrono due gare ogni weekend, una definita “sprint” al sabato (con un numero inferiore di giri) più la regular race la domenica pomeriggio.

James Westmoreland, 115 punti. James non è un nome nuovo, negli ultimi anni ha militato nella classe superbike, quest’anno è entrato a far parte del team di Keith Flint, quest’anno sempre a punti, una vittoria e tre secondi posto, fra gli altri risultati.

Andy Reid, 93 punti. Alla vigilia del round si trovava in testa alla classifica, ma il round scozzese è stato da dimenticare per il tatuatore nordirlandese, si Andy oltre ad essere veloce (e tatuatissimo) è un tatuatore di professione. Quest’anno è passato con il team Quattro Plant, prima stagione con Kawasaki che sta proseguendo bene. A Knockhill tutto il feeling con l’asciutto è andato perso con l’arrivo della pioggia. La gara sprint di sabato praticamente non è iniziata, un problema elettrico lo ha spedito dalla seconda casella in ventiseiesima posizione, pur tentando la rimonta alla fine la diciannovesima posizione non è valsa alcun punto. In gara 2 domenica situazione meteo simile, se non peggiore, la decima posizione in griglia è stat migliorata dall’ottavo posto all’arrivo, weekend tutt’altro che positivo, ma danni limitati. Andy sulla pioggia deve ancora migliorare, nel primo round, la gara sprint aveva visto anche lui fra i “caduti”, prima di essere annullata per impraticabilità.

Luke Jones,83 punti. Luke è il tipico piloti che si fa l’errore di “dimenticare”, poi però è sempre a podio o nelle sue vicinanze. Un inizio di stagione positivo il suo,probabilmente dovuto al feeling con Triumph, rispetto ad MV con cui correva l’anno scorso, non a caso suo il giro più veloce di gara domenica.

Tarran Mackenzie, 73 punti. Si Mackenzie, se avete letto l’articolo sulla classe Superstock1000 si tratta del fratello minore di Taylor, non ancora ventunenne (ma ne dimostra ancor meno), a Knockhill hanno festeggiato entrambi la vittoria in casa. Il suo weekend rischiava di essere negativo, partenza dalla casella 31 in gara sprint, nonostante la pioggia ha concluso in ottava posizione, questo gli ha permesso di partire dalla quinta casella domenica ed andare alla conquista della prima vittoria in questa classe. È giovane ed ha molto da imparare, ma (come vediamo nel mondiale con i gemelli Lowes) il sostegno del fratello lo sta aiutando a crescere, lo scorso anno ha concluso al terzo posto nella categoria Stock600.

Joe Francis, 67 punti. Compagno di squadra di Westmoreland, non è facile essere in squadra con un pilota che “mette in ombra”, ma Joe si sta comportando molto bene, basti guardare i risultati, vittoria in gara 2 a Brands Hatch Indy e secondo posto, sempre a Brands Hatch Indy, in gara sprint; un’ottima ripresa dopo i tre zeri di inizio stagione.

Benjiamin Currie, 63 punti. Insieme a Reid è il solo pilota ad aver vinto due gare in questa stagione, ha del potenziale, che però viene penalizzato, vedasi i quattro zeri di quest’anno, diciamo che sembra non avere mezze misure o vince e commette un errore e cade.

Bjorn Estment, 27 punti. Bjorn è uno di quei piloti che seguo perché incuriosita dalla sua filosofia, meglio nota come #hellyeah. È sudafricano ma solo ieri ho “scoperto” che è metà italiano, sua madre è italiana (fino ad ora non mi era mai passato di mente di chiedergli perché nella bio ci fosse scritto “italiano”)  si è trasferito a Londra anni fa, conosciamo il suo compagno di squadra, Lee Johnston, la pioggia del weekend ha reso il round scozzese difficile per lui, tanto da dichiarare “il dodicesimo posto in gara 2 (dopo il diciottesimo posto in gara sprint) è un ottimo risultato!”, cerca sempre il lato positivo delle cose. Direi che è nostro dovere sostenerlo!

Josh Daley, 5 punti. Josh lo “teniamo d’occhio” da un po’ (ed in futuro parleremo ancora di lui, ma non posso dire altro). Il suo è un team privatissimo a gestione famigliare, questo weekend si sono ripresentati i problemi avuti al TT (nel corso delle prove), che gli han fatto perdere la prima sessione di prove libere; ventunesimo e ventesimo in condizioni di visibilità difficile sono un buon risultato, specie perché negli ultimi anni la pista scozzese non ha lasciato ottimi ricordi in Josh, lo segiamo (ma lo aspettiamo ancora per le strade..)

A seguire l’ordine di arrivo di gara 2. Come sapete cerco di seguire tutti, almeno di leggere le classifiche dal primo all’ultimo, questo è quanto cercherò di fare d’ora in poi. Qui gli highlight di questa gara .

2016 Dickies British Supersport Championship – Round 4

RACE 13 – CLASSIFICATION

POS NO NAME ENTRY LAPS TIME GAP DIFF MPH BEST ON

1 40 Tarran MACKENZIE Kawasaki – Stauff Connect Academy 26 23:38.465 83.60 53.574 11

2 82 Luke JONES Triumph – Acumen Industrial Services 26 23:39.549 1.084 1.084 83.53 53.553 13

3 3 James WESTMORELAND Yamaha – Came BPT Yamaha 26 23:43.675 5.210 4.126 83.29 53.818 13

4 61 Benjamin CURRIE Yamaha – Pacedayz Trackdays 26 23:44.791 6.326 1.116 83.23 53.927 16

5 4 Joe FRANCIS Yamaha – Came BPT Yamaha 26 23:48.949 10.484 4.158 82.99 54.056 18

6 2 Luke HEDGER Kawasaki – Gearlink Kawasaki 26 23:51.951 13.486 3.002 82.81 54.026 25

7 8 Andrew IRWIN Yamaha – Team Appleyard Macadam Racing 26 23:53.477 15.012 1.526 82.72 54.056 19

8 67 Andy REID Kawasaki – Quattro Plant Cool Kawasaki 26 23:54.030 15.565 0.553 82.69 54.103 18

9 95 David ALLINGHAM Yamaha – EHA Racing 26 24:00.954 22.489 6.924 82.29 54.332 18

10 23 Ben STAFFORD Kawasaki – Silicone Engineering Racing 26 24:01.343 22.878 0.389 82.27 54.248 13

11 59 Matt TRUELOVE Yamaha – Astro-TT Racing 26 24:21.838 43.373 20.495 81.12 54.482 13

12 27 Bjorn ESTMENT Triumph – East Coast Construction Racing 26 24:24.937 46.472 3.099 80.95 55.117 12

13 28 Bradley RAY Yamaha – FAB-Racing 26 24:28.690 50.225 3.753 80.74 54.850 25

14 90 Sam COVENTRY Kawasaki – Road & Racing Performance 26 24:31.700 53.235 3.010 80.57 55.191 25

15 41 Robert KENNEDY Yamaha – RK Racing 25 23:38.810 1 Lap 1 Lap 80.36 55.376 12

16 11 Joe COLLIER Triumph – One Call Insurance / JJR 25 23:39.916 1 Lap 1.106 80.30 55.738 21

17 69 Ryan DIXON Yamaha – Team Ixon Racing 25 23:40.293 1 Lap 0.377 80.28 55.556 21

18 17 Matthew PAULO Yamaha – Newman Racing 25 23:40.844 1 Lap 0.551 80.25 55.715 22

19 44 Niall CAMPBELL Yamaha – Niall Campbell Racing 25 23:54.587 1 Lap 13.743 79.48 55.831 19

20 88 Josh DALEY Kawasaki – Josh Daley Racing 25 23:58.798 1 Lap 4.211 79.25 55.963 15

21 72 Ricky TARREN Yamaha – RB / RickyT Racing 25 24:00.615 1 Lap 1.817 79.15 56.355 23

22 89 Mark CONLIN Triumph – MCR-Racing 25 24:03.611 1 Lap 2.996 78.98 56.011 21

23 14 Jake BAYFORD Yamaha – Bayford Racing / Mills CNC 24 24:23.560 2 Laps 1 Lap 74.79 59.571 18

NOT CLASSIFIED

DNF 15 Ross TWYMAN Yamaha – EHA Racing 25 23:03.768 1 Lap 0.000 82.40 54.320 19

DNF 6 Phil WAKEFIELD Triumph – PWR / Sandbach Scrap Metal 23 23:02.850 3 Laps 2 Laps 75.86 59.266 5

DNF 31 Sam COX Triumph – Sam Cox Racing 21 21:10.961 5 Laps 2 Laps 75.36 58.146 11

DNF 57 Levi DAY Kawasaki – C P E Motorsport 14 13:42.170 12 Laps 7 Laps 77.66 56.336 13

DNF 13 Lee JOHNSTON Triumph – East Coast Construction Racing 12 11:17.367 14 Laps 2 Laps 80.80 54.722 6

DNF 96 Jamie HARRIS Kawasaki – Harris Racing 12 11:30.545 14 Laps 13.178 79.26 56.070 11

DNF 35 Sam WILFORD Yamaha – EHA Racing 12 11:56.448 14 Laps 25.903 76.39 57.426 11

DNF 71 Alex PERSSON Triumph – PWR / Persson Racing 10 9:58.349 16 Laps 2 Laps 76.22 57.154 7

DNF 20 Mason LAW Kawasaki – Gearlink Kawasaki 5 5:06.550 21 Laps 5 Laps 74.39 57.876 4

FASTEST LAP

82 Luke JONES Triumph – Acumen Industrial Services 13 53.553 85.17 mph 137.06 kph

Supersport-Knockhill round

Foto ufficiali British Superbike: Chris Brown

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply