MOTOLOGY

BSB: PIOVE, SHANE BYRNE IN POLE A KNOCKHILL

SESSIONE INTERROTTA, O’HALLORAN E HASLAM CHIUDONO LA PRIMA FILA

Come al solito non si fa a meno di nominare il meteo come principale ingrediente (incognita) del MCE British Superbike. La sessione di qualifiche, valide per la griglia di partenza di gara 1 a Knockhill è stata fortemente influenzata dalla pioggia, ma proseguiamo in ordine.

Cielo minaccioso ha accolto la Q1, diciotto minuti a disposizione per trenta piloti, solo i diciotto più veloci accedono alla Q2. Il primo a segnare il crono più veloce James Ellison, migliorando quanto fatto dal compagno di squadra Peter Hickman, seguito dall’altro team mate, Leon Haslam, affari in famiglia. Prova a tornare al comando Hickman, mentre sale in terza posizione Ryuichi Kiyonari, sesto tempo per Glenn Irwin, che precede l’illustre compagno di squadra, Shane Byrne, quarta posizione per John Hopkins. Si alternano al comando Haslam, subito scavalcato da Hickman, più veloce di 90 millesimi di secondo, meglio fa Hopkins, per 0.058s. A dodici minuti dalla bandiera a scacchi deve fare attenzione Tommy Bridewell, il diciannovesimo tempo lo porta subito fuori dall’accesso alla Q2. A noce minuti dalla fine uno straordinario Jake Dixon occupa la sedicesima posizione, mentre Leon Haslam sale al comando, con un tempo di 48.196s. asfalto bagnato, spazzola la Kawasaki #26 di Josh Hook. Pochi cambiamenti al comando, tredicesimo tempo per Christian Iddon, che beffa Billy McConnell, alle spalle di Jason O’Halloran, ma il portacolori Tyco BMW migliora al passaggio successivo, salendo in undicesima posizione.

Tre minuti al termine, Dixon diciassettesimo, ventesimo Bridewell, se non migliora è fuori.

Poco meno di due minuti, Jenny Tinmouth segna il ventinovesimo crono, il suo personal best qui. Allo scadere conquista la sesta posizione James Ellison, a pochi secondi sale in quattordicesima posizione Lee Jackson. Non accedono alla seconda qualifica: Stuart Easton, alla sua gara di casa; Tommy Bridewell, Filip Backlund, Howie Mainwaring, Alastair Seeley, incredibile come invece il nuovo compagno di squadra abbia fatto meglio alla prima esperienza in Superbike; Martin Jessopp, Josh Hook, anche lui esordiente; James Rispoli, Aaron Zanotti, Shaun Winfield, Jenny Tinmouth e Josh Wainwrtight.

Q2. Nei minuti di pausa fra le due qualifiche inizia a piovere, la sessione inizia, con i coraggiosi Danny Buchan, Lee Jackson e Jakub Smrz che provano a prendere la pista, ma subito la direzione gara espone la bandiera rossa, pioggia torrenziale, si attende la fine. L’attesa dura quasi un’ora. Si riparte alle 17.20 locali. I primi cinque questa volta sono Danny Buchan, Lee Jackson, Jakub Smrz, Peter Hickman e Leon Haslam. Occorre fare molta attenzione poiché, ovviamente, l’asfalto non è asciutto e le nuvole d’acqua sono all’ordine del giorno. È subito un’altalena di best lap. Si alternano al vertice Shane Byrne e Haslam, con il portacolori Ducati che ha la meglio sulla Kawasaki #91. La classifica vede alternarsi soprattutto le posizioni centrali, Richard Cooper, James Ellison, John Hopkins, Glenn Irwin, tutti in lotta fra la quinta e la settima posizione. A sei minuti dal termine solo nono tempo per Michael Laverty, mentre Hslam recupera il terzo crono, sopraffatto poco dopo però da Hopper ed Hickman, rispettivamente. A quattro minuti dalla bandiera a scacchi miglior tempo assoluto di Jason O’Halloran, per due giri migliore del tempo della Ducati #67. A tre minuti dalla fine scivola alla curva 2, la Leslie’s, Christian Iddon, nessuna conseguenza per lui ma tanti saluti alla possibilità di accedere alla Q3. Intanto Glenn Irwin segna il quarto tempo più veloce, il quinto è invece di John Hopkins. Irwin interpreta bene il tracciato e al passaggio successivo sale in seconda posizione, alle spalle del compagno di squadra. Un minuto alla fine bravissimo Dixon con il dodicesimo tempo, precede un più esperto Cooper, migliorando ancora al giro dopo, con il decimo tempo, che significa per Ellison non accesso alla Q3. Deve preoccuparsi Michael Laverty, ora nono e preceduto dalla Ducati #83 di Danny Buchan.

Bandiera a scacchi, esclusi James Ellison, Michael Laverty, Luke Mossey, Jake Dixon, Ryuichi Kiyonari, Christian Iddon, Billy McConnell, Jakub Smrz e Lee Jackson.

Q3. Sette minuti per giocarsi la pole. Richard Cooper, Glenn Irwin e John Hopkins i primi a scendere in pista. È subito un carosello di tempi, Cooper, e Jason O’Halloran si alternano, finchè non finisce il giro lanciato Shane Byrne, meglio di lui fa però Irwin ed I due compagni di squadra si rispondono a suon di centesimi. Fra i due prova ad interporsi Hopkins, mentre Leon Haslam è in quinta posizione. Torna al comando Byrne, che ferma il cronometro su 51.404s; la sesta posizione vede prima Cooper poi Peter Hickman.

Due minuti al termine, sale in seconda posizione O’Halloran, per 0.056s rispetto al crono di Irwin, quinto Hickman.

Meno di un minuto, quando il sole inizia a far capolino sul tracciato. Haslam sale al secondo posto, Hickman al quarto, ai danni di Irwin. Sulla bandiera a scacchi Jason O’Halloran manca la pole per un solo millesimo di secondo!

Shane Byrne conquista la pole position a Knockhill, la prima della stagione con Ducati.

La prima gara prenderà il via domani mattina alle 14.30 italiane, a seguire la griglia di partenza.

2016 MCE British Superbike Championship With Pirelli – Round 4

QUALIFYING – CLASSIFICATION

POS NO NAME NAT Q1 Q2 ENTRY Q3

1 67 Shane BYRNE GBR Ducati – Be Wiser Ducati 48.539 51.669 51.374

2 22 Jason O’HALLORAN AUS Honda – Honda Racing 48.643 51.937 51.375

3 91 Leon HASLAM GBR Kawasaki – JG Speedfit Kawasaki 48.196 51.943 51.513

4 60 Peter HICKMAN GBR Kawasaki – JG Speedfit Kawasaki 48.302 52.186 51.658

5 2 Glenn IRWIN GBR Ducati – Be Wiser Ducati 48.667 52.150 51.686

6 21 John HOPKINS USA Yamaha – ePayMe Yamaha 48.244 52.046 51.770

7 4 Dan LINFOOT GBR Honda – Honda Racing 48.563 52.100 51.932

8 47 Richard COOPER GBR BMW – Buildbase BMW Motorrad 48.512 52.221 52.207

9 83 Danny BUCHAN GBR Ducati – Lloyds British Moto Rapido 48.574 52.277 52.297

10 77 James ELLISON GBR Kawasaki – JG Speedfit Kawasaki 48.526 52.556

11 7 Michael LAVERTY GBR BMW – Tyco BMW 48.364 52.589

12 12 Luke MOSSEY GBR Kawasaki – Quattro Plant Teccare Kawasaki 48.583 52.626

13 27 Jake DIXON GBR BMW – Briggs Equipment BMW 48.795 52.654

14 23 Ryuichi KIYONARI JPN Suzuki – Bennetts Suzuki 48.618 52.721

15 24 Christian IDDON GBR BMW – Tyco BMW 48.616 52.882

16 3 Billy McCONNELL AUS Kawasaki – FS-3 Racing 48.711 52.884

17 96 Jakub SMRZ CZE BMW – Smiths Racing BMW 48.870 53.105

18 14 Lee JACKSON GBR BMW – Buildbase BMW Motorrad 48.652 53.110

19 5 Stuart EASTON GBR Yamaha – ePayMe Yamaha 48.875

20 46 Tommy BRIDEWELL GBR Suzuki – Bennetts Suzuki 49.051

21 99 Filip BACKLUND SWE Kawasaki – Quattro Plant Cool Kawasaki 49.059

22 43 Howie MAINWARING SMART GBR BMW – Smiths Racing BMW 49.066

23 34 Alastair SEELEY GBR BMW – Royal Air Force Regular & Reserve 49.094

24 40 Martin JESSOPP GBR BMW – Ridersmotorcycles.com BMW 49.350

25 16 Josh HOOK AUS Kawasaki – Team WD40 Kawasaki 49.415

26 71 James RISPOLI USA Yamaha – Anvil Hire TAG Racing 49.732

27 64 Aaron ZANOTTI GBR Yamaha – Platform Hire Yamaha 49.734

28 8 Shaun WINFIELD GBR Yamaha – Anvil Hire TAG Racing 49.824

29 20 Jenny TINMOUTH GBR Honda – Honda Racing 50.022

30 26 Josh WAINWRIGHT GBR BMW – Lloyd & Jones / PR Racing BMW 50.405

31 31 Vittorio IANNUZZO ITA Kawasaki – Gearlink Kawasaki

Foto ufficiale British Superbike

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply